Agensir.it

Syndicate content
Servizio Informazione Religiosa
Updated: 9 hours 47 min ago

Papa Francesco: oggi nuove nomine di consultori della Congregazione per il clero

Sat, 2017-04-01 12:43

Papa Francesco ha nominato consultori della Congregazione per il clero mons. Erio Castellucci, arcivescovo di Modena-Nonantola; mons. Maurice Monier, pro-decano del Tribunale della Rota Romana; mons. Vito Angelo Todisco, prelato uditore del Tribunale della Rota Romana; padre Bruno Esposito, professore presso la Pontificia Università di San Tommaso d’Aquino; padre Hans Zollner, preside dell’Istituto di Psicologia della Pontificia Università Gregoriana; rev. George Augustin, teologo dogmatico; mons. Ennio Apeciti, rettore del Pontificio Seminario Lombardo; padre Janusz Kowal, professore ordinario della Pontificia Università Gregoriana; padre Marko Ivan Rupnik, consultore del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione; Luigi Janiri, professore universitario, specializzato in psichiatria e psicopatologia presso l’Università del Sacro Cuore di Roma; Paolo Papanti-Pelletier, giudice del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano.

Papa Francesco: in Guinea Equatoriale ha eretto le due nuove diocesi di Evinayong e Mongomo

Sat, 2017-04-01 12:42

Papa Francesco ha eretto le due nuove diocesi di Evinayong e Mongomo (Guinea Equatoriale) per divisione delle diocesi di Bata ed Ebebiyin, rendendole suffraganee della sede metropolitana di Malabo. Il Papa ha nominato primo vescovo di Evinayong il reverendo Calixto Paulino Esono Abaga Obono, del clero di Bata, rettore del Seminario minore e parroco; primo vescovo della diocesi di Mongomo è stato nominato il reverendo padre Juan Domingo-Beka Esono Ayang, economo del Seminario Claretiano di Bata, nonché docente nel Seminario maggiore interdiocesano. Infine, il Santo Padre ha nominato vescovo della diocesi di Ebebiyin il reverendo Miguel Angel Nguema Bee, superiore provinciale dell’Africa Tropicale Equatoriale. La neo-eretta diocesi di Evinayong (nom. lat. Evinayongen /sis/) comprende l’intera Provincia civile di Centro Sur, di cui capoluogo è la città di Evinayong. È suffraganea dell’arcidiocesi di Malabo.

Papa Francesco: nomina mons. Ottonello nunzio apostolico in Slovacchia

Sat, 2017-04-01 12:40

Papa Francesco ha nominato oggi nunzio apostolico in Slovacchia mons. Giacomo Guido Ottonello, arcivescovo titolare di Sasabe, finora nunzio apostolico in Ecuador.

Diocesi: Forlì, lunedì 3 aprile s’inaugura la mostra “Il mondo visto da un’altra prospettiva”

Sat, 2017-04-01 11:21

Dal 20 marzo al 2 maggio, presso il liceo classico G.B Morgagni, a Forlì, è in corso la mostra missionaria: “Il mondo visto da un’altra prospettiva” ideata dalla Comunità Missionaria di Villaregia (Cmv), dalla sua Ong, Comivis (Comunità Missionaria di Villaregia per lo sviluppo) e realizzata a Forlì in collaborazione con il liceo classico G.B Morgagni, la Caritas diocesana, l’Ufficio missionario diocesano e la Associazione Papa Giovanni XXIII con il patrocinio del Comune di Forlì. L’inaugurazione della mostra si terrà lunedì 3 aprile alle ore 10, presso la Sala delle Costellazioni (Viale Roma, 1 – lato Icaro) alla presenza, tra gli altri, del vicario generale, don Pietro Fabbri, del direttore della Caritas Sauro Bandi, del direttore del Centro missionario padre Luca Vitali. In quell’occasione gli studenti della classe 4BL, seguiti dall’insegnante Laura Lacchini, presenteranno, attraverso musiche e rappresentazioni artistiche, i valori costitutivi della mostra, vissuti e testimoniati dalla vita di Annalena Tonelli, già alunna del liceo Morgagni. Gli alunni hanno partecipato con questo lavoro al concorso promosso dal comune di Forlì “Annalena Tonelli: L’esigenza di accogliere”.

La mostra, pensata per tutte le età, aiuta i visitatori ad aprire gli occhi sulla realtà di un mondo nel quale vi sono enormi differenze fra ricchi e poveri, Nord e Sud. Mediante banner fotografici ad alta definizione, testi, ambienti tridimensionali che aiutano a “immergersi nella realtà”, essa diventa una vera e propria “esperienza” di incontro con culture e realtà diverse dalle nostre. Le differenti sale tematiche consentono di compiere un itinerario educativo sensoriale che conduce alla scoperta di situazioni quali la fame, l’istruzione, l’acqua, la salute, la casa e aiuta i visitatori a scoprirsi parte attiva per la costruzione di un mondo sempre più a misura d’uomo e capace di un vero sviluppo per tutti.

Terremoto: Coldiretti, domani a Cascia mille pecore in dono dai pastori sardi

Sat, 2017-04-01 11:03

Dopo la strage di animali che si è verificata nelle aree del sisma, un gregge di quasi mille pecore donato dai pastori della Sardegna ai “colleghi” terremotati del Centro Italia sarà consegnato a Cascia, in provincia di Perugia, in Umbria, domani, domenica 2 aprile, dalle ore 9, al Parco di Villa Adele località Molinella. Lungo le strade della città avrà subito luogo la transumanza per piazzale Papa Leone XIII, dove dopo la benedizione le pecore saranno consegnate a decine di pastori umbri. Si tratta della riscoperta dell’antica tradizione agropastorale della “paradura” con la quale vengono offerte in dono una o più pecore a chi cade in disgrazia per risollevarne le sorti. Quest’anno i pastori sardi della Coldiretti la rinnovano con un impegno dalle dimensioni straordinarie per aiutare i loro colleghi delle zone terremotate nel centro Italia.

Ad accompagnare il maxi gregge ci sarà una nutrita delegazione di pastori della Sardegna con il presidente della Coldiretti Battista Cualbu e il direttore Luca Saba. L’iniziativa nasce da una idea di Gigi Sanna, socio Coldiretti e anima del gruppo musicale Istentales, ed è stata tradotta in pratica dall’azione sinergica delle federazioni della Coldiretti della Sardegna per aiutare a ripartire un territorio ferito a prevalente indirizzo agricolo con una significativa presenza di allevamenti che è importante sostenere concretamente affinchè la ricostruzione vada di pari passo con la ripresa dell’economia che in queste zone significa soprattutto cibo e turismo.

Scienza e diritto: Mpv Venezia Mestre, oggi incontro “Donne e uomini per la vita”

Sat, 2017-04-01 10:48

“Donne e uomini per la vita. Un impegno condiviso tra scienza, diritto e politica” è il tema dell’incontro promosso dal Movimento per la vita di Venezia Mestre oggi pomeriggio presso il Centro culturale S. Maria delle Grazie (via Poerio a Mestre – ore 16.30). Marina Casini, bioeticista presso l’Università cattolica del Sacro Cuore di Roma, interverrà sul tema “L’embrione umano è uno di noi: la fase 2 dell’iniziativa dei cittadini europei”. Questa iniziativa si rivolge – nella sua seconda fase – a personale medico e sanitario, a giuristi e a politici che possano rendere le ragioni, ciascuno per il proprio ambito, del riconoscimento che la dignità dell’embrione richiede. “Cosa può affermare la scienza circa la natura umana del concepito?”. Ne parlerà Bruno Mozzanega, medico ostetrico e professore aggregato presso l’Università di Padova, da anni impegnato nell’insegnamento e nella sensibilizzazione della tutela della vita fin dalla primissima fase embrionale. Francesco Cavalla, già professore di filosofia del diritto presso l’Università di Padova, indicherà i rischi che si corrono nel negare la tutela giuridica della vita e della salute umana, anche in riferimento agli attuali problemi relativi al fine vita. Infine, l’assessore alla Coesione sociale del Comune di Venezia Simone Venturini spiegherà perché da politico si può aderire alla raccolta firme “Uno di noi” e cosa significa per un uomo impegnato nel governo della città avere a cuore la vita specie laddove si presenta più fragile.

Disabilità: Uildm, fino al 19 aprile donazioni al 45542 per “difendere il diritto di giocare di tutti i bambini”

Sat, 2017-04-01 10:45

Da oggi, sabato 1° aprile, e fino a mercoledì 19 aprile è possibile sostenere la Giornata nazionale dell’Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) e difendere il diritto di giocare di tutti i bambini attraverso donazioni al numero solidale 45542 (sms da 2 euro, chiamate da rete fissa da 5 o 10 euro). “Dedicata al progetto ‘Giocando si impara’ – si legge in una nota – l’iniziativa ha come obiettivo rendere accessibili i parchi gioco dotandoli di giostre adatte anche ai bambini con disabilità”. “Avere giochi e aree gioco alla portata di tutti i bambini – prosegue la nota – significa far crescere le comunità e la società ed è un traguardo che si raggiunge insieme. Perché giocare con gli altri fa bene, a tutti”. Secondo Marco Rasconi, presidente Uildm, “ripartire dai più piccoli è fondamentale, perché attraverso loro possiamo raccontare un mondo possibile e il gioco è il primo passo da fare, a livello culturale”. “Quando giochiamo siamo tutti uguali, ognuno con la propria specificità e diversità”, aggiunge Rasconi, rilevando che “grazie al gioco possiamo costruire una realtà in cui nessuno è escluso”. Dal 3 al 16 aprile, inoltre, i volontari Uildm saranno presenti con diversi punti di raccolta sul territorio nazionale per offrire la speciale tavoletta di cioccolata, acquistabile con un contributo minimo di 6 euro.

Diocesi: mons. Caiazzo (Matera-Irsina), domani ricorda mons. Ciliberti, morto oggi a Roma

Sat, 2017-04-01 10:30

Un ricordo di mons. Antonio Ciliberti, arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace, che è stato alla guida anche alla guida della diocesi di Matera-Irsina, viene da mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, arcivescovo di Matera-Irsina, che “unito al presbiterio e ai fedeli dell’arcidiocesi, grato al Signore per averlo avuto pastore negli anni 1993-2003, eleva suffragi” per il presule tornato alla casa del Padre all’età di 82 anni oggi a Roma. Mons. Caiazzo, nella Messa di ringraziamento per la sua ordinazione episcopale, che celebrerà domani 2 aprile alle ore 19, nella cattedrale a Matera, ricorderà la figura di mons. Ciliberti.

Serbia: domani elezioni presidenziali con 11 candidati, favorito l’europeista Vucic

Sat, 2017-04-01 10:17

L’attuale capo del governo serbo e presidente del Partito progressista serbo, l’europeista Aleksandar Vučić, è dato favorito per le elezioni presidenziali in Serbia che si svolgono domani. Gli ultimi dati dell’agenzia Faktor Plus danno in vantaggio Vučić con il 53,3 per cento dei voti; distaccati di molte lunghezze gli altri dieci sfidanti. Il candidato indipendente ed ex ombudsman (difensore civico) SaÅ¡a Janković nell’ultima settimana ha registrato un salto in popolarità, toccando nello stesso sondaggio il 15,1 per cento, guadagnando quattro punti percentuali in una settimana. L’ex ministro degli esteri ed ex presidente dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite Vuk Jeremić è dato all’8,6 per cento. Nella campagna elettorale si è distinto però il giovane comico Luka Maksimović, noto come LjubiÅ¡a Preletačević – Beli (Bianco), che miete consensi tra i giovani e i delusi della politica, accreditato attorno al 7,5 per cento. Più sotto si colloca il nazionalista, presidente del Partito radicale serbo, Vojislav Å eÅ¡elj (5,5%). La Commissione elettorale conferma ufficialmente che la Serbia ha un totale di 6.724.172 elettori. Se nessuno dei candidati otterrà la maggioranza assoluta dei voti, è previsto un secondo turno di ballottaggio tra i due candidati più votati, fissato la domenica di Pasqua, 16 aprile. Il voto serbo è seguito con particolare attenzione a Bruxelles, trattandosi del più grande Paese balcanico, attualmente candidato al’adesione all’Ue.

Diocesi: morto mons. Ciliberti, arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace

Sat, 2017-04-01 10:10

È morto questa mattina a Roma mons. Antonio Ciliberti, arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace. Era stato operato ieri urgentemente al cuore al Policlinico Gemelli. Lo annuncia una nota della diocesi calabrese. Nato a San Lorenzo del Vallo, in provincia di Cosenza, il 31 gennaio 1935, si era formato nel Seminario di Rossano e nel Seminario maggiore di Caltanisetta. Ordinato sacerdote il 12 luglio 1959, il 7 dicembre 1988 veniva eletto vescovo della diocesi di Locri-Gerace. Promosso arcivescovo nella sede di Matera-Irsina il 6 maggio 1993, il 31 gennaio 2003 tornava nuovamente in Calabria alla guida dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace.
Aveva conseguito la licenza in Sacra Teologia alla Facoltà Teologica “San Luigi” di Posillipo-Napoli e laurea in Filosofia all’Università statale di Palermo. Nelle Commissioni episcopali della Cei aveva ricoperto il ruolo di membro per l’educazione cattolica, la cultura, la scuola e l’università. Il 25 marzo 2011, per raggiunti limiti d’età, aveva presentato le dimissioni da arcivescovo di Catanzaro-Squillace. “Per tutti è stato – scrive la diocesi – un pastore dal cuore grande. È entrato nel cuore della gente cogliendone le gioie, le ansie, le sofferenze e fornendo risposte di speranza”. Il funerale, presieduto dall’arcivescovo di Catanzaro-Squillace mons. Vincenzo Bertolone, presidente della Conferenza episcopale calabra, sarà celebrato lunedì 3 aprile, alle ore 17.30, nella cattedrale di Catanzaro.

Abusi su minori: mons. Dal Molin (Cei), “educare i seminaristi a scelte e decisioni rispettose e coerenti”

Sat, 2017-04-01 10:02

“I giovani che approdano ai nostri seminari o alle case di formazione degli Istituti di vita consacrata, riflettono la realtà culturale giovanile di cui sono parte” e sono inseriti in un contesto “simile ad un grande bazar, dove gli innumerevoli prodotti sono affastellati sugli scaffali; non è facile trovare qualcuno che dia indicazioni utili per capire dove andare e come orientarsi. Ognuno è drammaticamente chiamato a scegliere da solo; ciò è profondamente diverso dall’imparare a scegliere in maniera autonoma e responsabile”. Lo ha detto questa mattina monsignor Domenico Dal Molin, direttore dell’Ufficio nazionale Cei per la pastorale delle vocazioni, intervenendo a Firenze alla prima conferenza europea su formazione del clero e prevenzione degli abusi sui minori in corso alla Facoltà Teologica dell’Italia centrale. “La grande sfida a cui siamo chiamati nel nostro servizio formativo – ha aggiunto -, avendo come orizzonte anche il Sinodo del 2018, è aiutare i giovani a fare verità in se stessi e a identificare una realistica ‘road map’ per la propria esistenza. Ciò richiede un cammino di verità che tocca il nucleo personale, intimo e profondo, e ne fa emergere fatiche e risorse, sogni e resistenze, per educare a scelte e decisioni rispettose e coerenti”. “Il cammino di formazione umana che proponiamo non può prescindere da un supporto indispensabile: il riferimento alla comunità cristiana”, ha spiegato mons. Dal Molin: “Quanta vita vorremmo vedere nelle nostre chiese, nelle nostre comunità cristiane e di vita consacrata, nelle nostre assemblee domenicali, troppo spesso appesantite e appannate da una carenza di vitalità e di entusiasmo nel vivere il nostro essere discepoli e testimoni di Gesù”.

 

 

Azione cattolica: Roma, il 6 aprile presentazione di eventi che prevedono due incontri con Papa Francesco

Sat, 2017-04-01 10:00

Verrà presentato il prossimo 6 aprile a Roma, presso la sede storica dell’Azione cattolica italiana  (via della Conciliazione, 1 – ore 12.30) il doppio appuntamento associativo di fine aprile. Il primo è costituito dal II Congresso internazionale sull’Ac, promosso il 27 aprile dal Forum internazionale di Azione cattolica (Fiac) nell’Aula del Sinodo in Vaticano, ai cui lavori è prevista la partecipazione di Papa Francesco, cui seguirà venerdì 28 la VII Assemblea elettiva Fiac, chiamata a eleggere i componenti del nuovo Segretariato. Sempre venerdì 28, ma nel pomeriggio, si aprirà presso la Domus Pacis la XVI Assemblea nazionale dell’Ac italiana (“Fare nuove tutte le cose. Radicati nel futuro, custodi dell’essenziale”, 28 aprile -1 maggio), che porterà nella capitale da tutta Italia più di 1200 delegati chiamati a eleggere il nuovo Consiglio nazionale dell’associazione. Al centro dell’Assemblea, domenica 30 aprile mattina in Piazza San Pietro, Papa Francesco incontrerà l’Ac italiana (#AC150 Futuro Presente), appuntamento che vedrà presenti rappresentanze delle Ac di tutto il mondo insieme ai 100mila soci di Ac provenienti da tutta Italia. L’abbraccio con Francesco darà inizio alle celebrazioni per i 150 anni dell’Azione cattolica italiana, che proseguiranno con altre iniziative e appuntamenti sino a tutto il 2018. Parteciperanno alla conferenza stampa del 6 aprile Matteo Truffelli, presidente nazionale Ac, ed Emilio Inzaurraga, coordinatore Fiac.

Diocesi: Cuneo, stasera in cattedrale il Coro della diocesi di Roma in concerto

Sat, 2017-04-01 09:42

Nell’ambito delle celebrazioni per i 200 anni di fondazione della diocesi di Cuneo, sabato 1° aprile la cattedrale di santa Maria del Bosco ospiterà, a partire dalle 20.30, il concerto del Coro della diocesi di Roma diretto dal maestro mons. Marco Frisina. Si uniranno anche il coro interparrocchiale “Pacem in terris” della diocesi di Cuneo e l’orchestra “Bartolomeo Bruni” della città di Cuneo. Nel corso della serata verrà eseguito in prima assoluta l’inno a san Michele Arcangelo, patrono della diocesi cuneese. Nella serata di ieri, invece, mons. Frisina ha tenuto una catechesi sulla musica sacra rivolta in modo particolare a coloro che operano nella liturgia con il canto. L’iniziativa si è svolta presso la chiesa del Sacro Cuore, a Cuneo. Domani, domenica 2 aprile, infine, alle 11 presso la chiesa di sant’Ambrogio, il Coro della diocesi di Roma animerà la celebrazione eucaristica domenicale presieduta da mons. Frisina. Gli appuntamenti, organizzati dal coro “Pacem in terris” e dalla Caritas diocesana di Cuneo, sono promossi dalla diocesi di Cuneo e patrocinati dalla Provincia e dal Comune di Cuneo. L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero e gratuito. “Le offerte raccolte al termine del concerto – spiegano gli organizzatori – saranno interamente destinate a sostenere le opere di carità tramite la Caritas diocesana”.

Notizie Sir del giorno: Papa in visita a centro per ciechi, traffico illecito armi, crisi Alitalia

Fri, 2017-03-31 19:30

Papa Francesco: oggi in visita al Centro regionale Sant’Alessio–Margherita di Savoia per i ciechi

Oggi pomeriggio Papa Francesco si è recato a far visita agli ospiti del Centro regionale Sant’Alessio–Margherita di Savoia per i ciechi, a Roma. “Con questa visita, il Papa vuole dare seguito ai cosiddetti ‘Venerdì della misericordia’, visite private compiute durante il Giubileo della Misericordia, una volta al mese, ripercorrendo le opere di misericordia spirituali e corporali nei confronti di quanti vivono situazioni di esclusione fisica e sociale”, si legge in una nota della Sala stampa vaticana. (clicca qui)

Card. Bagnasco: “giovani siate dissidenti e risvegliate le radici dell’Europa”

“I giovani possono dare dissidenza. Una dissidenza positiva e santa, non certo di altro tipo. E cioè un andare controcorrente e poter dire con amore, passione ed entusiasmo, ‘Il Re è nudo’, vale a dire che l’Europa così rischia di essere nuda, di non avere più niente della sua ricchezza, della sua bellezza. Allora andare controcorrente vuol dire ricominciare a costruire l’abito vero dell’Europa che tutti amiamo”. Lo afferma il card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana e del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, in un’intervista al Sir a conclusione dell’incontro promosso dal Ccee a Barcellona. (clicca qui)

Alitalia: mons. Reali (Porto-Santa Rufina), “non si può far pagare la crisi ai lavoratori. Scelta eticamente impossibile”

“Non è possibile che la crisi di Alitalia, con le sue croniche difficoltà gestionali e opacità politiche, venga fatta pagare ancora una volta ai lavoratori”: lo afferma mons. Gino Reali, vescovo di Porto-Santa Rufina, nel cui territorio è compreso Fiumicino, in merito alla proposta dell’ex compagnia di bandiera di risolvere la crisi aziendale attraverso interventi che prevedono il taglio di oltre 2000 dipendenti. “È un’illusione pensare di salvare un’azienda cancellando i suoi lavoratori. È una scelta eticamente impossibile e priva di ogni credibile progettualità”, evidenzia il presule. (clicca qui)

Papa in Egitto: card. Sandri, “grande segno profetico. Emerga l’ecumenismo dell’umanità”

“Un grande segno profetico”: così il card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione delle Chiese orientali, definisce al Sir il prossimo viaggio di Papa Francesco nella Repubblica Araba d’Egitto (dal 28 al 29 aprile 2017). “Come in tanti Paesi segnati dalla guerra abbiamo assistito all’ecumenismo del sangue, speriamo che dal viaggio in Egitto emerga l’ecumenismo dell’umanità”, l’auspicio del porporato. (clicca qui)

Abusi su minori: padre Zollner (Centre for Child protection), “educazione e formazione sono la chiave per la prevenzione”

Si è aperta oggi a Firenze la prima conferenza europea su formazione del clero e prevenzione degli abusi sui minori. Per il card. Giuseppe Betori, che ha aperto i lavori, l’appuntamento “è uno dei tanti segni del grande impegno della Chiesa universale e di quella italiana per sradicare la piaga degli abusi sui minori che colpisce anche il mondo ecclesiale”. “Educazione e formazione sono la chiave per la prevenzione di abusi, e l’impegno per la prevenzione porta frutti come vediamo in diverse parti del mondo dove la Chiesa si impegna da tempo in modo consistente e sostenibile”, ha sottolineato padre Hans Zollner, presidente del Centre for Child protection dell’Università Gregoriana e membro della Pontificia Commissione per la protezione dei minori. (clicca qui)

Traffico illecito di armi: Univ. Cattolica, nell’Ue oltre 19.000 sequestri in 5 anni. Scopo “criminalità e terrorismo”

Da gennaio 2010 a marzo 2015 sono state sequestrate nei 28 Paesi dell’Unione europea 19.246 armi illecite, di cui il 34% pistole e il 27% fucili. Le principali rotte del commercio illegale di armi partono dagli Stati dell’ex Unione sovietica ed ex Jugoslavia ed arrivano principalmente in Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Regno Unito e Paesi scandinavi. La domanda di armi proviene principalmente “da gruppi criminali o terroristici e, in misura minore, da singoli individui”. Sono alcuni dei dati che emergono dal rapporto finale del Progetto “Fire”, da oggi disponibile on line. Il progetto è stato coordinato dal centro di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica di Milano. (clicca qui)

Europa: Comece-Cec, “oggi più che mai crediamo in un cammino comune basato su valori condivisi”

“Oggi sfide senza precedenti richiedono un lavoro ulteriore per la pace, la giustizia e la solidarietà. Crediamo più che mai nel progetto europeo e crediamo che un cammino comune basato su valori condivisi sia quello migliore. Un’Europa unita porta pace in un mondo in cui la pace non è scontata. Insieme l’Europa può affrontare le sfide sociali ed economiche della globalizzazione, comprese le disuguaglianze sociali che permangono nei suoi confini”. Così scrivono i presidenti della Conferenza delle Chiese europee (Cec), arcivescovo anglicano Christopher Hill, e della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), card. Reinhard Marx, in una dichiarazione diffusa al termine del loro incontro di stamane a Bruxelles. (clicca qui)

Avvenire: i temi della prima pagina di domani 1° aprile. “Battaglia dei dazi” tra Usa ed Europa, lavoro a Pasqua, “Ulule”

Fri, 2017-03-31 19:29

“Avvenire” dedica il suo titolo principale alla “battaglia dei dazi” tra Stati Uniti ed Europa, con l’Italia in prima linea nel contestare la svolta protezionistica e nel difendere il libero mercato. Sul fronte americano, anche la promessa di rivelazioni sui rapporti tra Amministrazione e Russia da parte dell’ex consigliere per la sicurezza nazionale, Flynn. L’articolo di fondo è affidato a Francesco Riccardi, che commenta il caso del lavoro pasquale in un centro commerciale. “La scelta del grande Outlet di Serravalle Scrivia (Alessandria) di tenere aperto anche il giorno della Risurrezione – scrive il caporedattore di “Avvenire” – ha provocato la reazione dei lavoratori, decisi a scendere in sciopero, ma dovrebbe interessare tutti noi per ciò che rappresenta. In gioco c’è infatti la più alta libertà, insieme individuale e collettiva: avere un giorno di riposo e poterne usufruire assieme agli altri. Un tempo di festa che, per essere veramente tale, ha bisogno di essere speso assieme agli altri in maniera sincrona”. La fotocronaca è per il crowdfunding di “Ulule”, grande progetto solidaristico finalizzato a rendere disponible acqua potabile nei Paesi meno sviluppati. Spazio anche per la visita del Papa a un istituto romano che accoglie persone non vedenti e alla triste vicenda di una ragazza straniera rasata dalla famiglia perché non voleva portare il velo islamico. Nello spazio cultura-Agorà, la storia di speranza di un sacerdote divenuto tetraplegico ma ancora innamorato della fede e della vita.

Diocesi: Prato, 60 scuole coinvolte nel sostegno ad Emporio della solidarietà e mensa dei poveri “La Pira”

Fri, 2017-03-31 19:20

Sono circa 60 le scuole dei comuni di Prato, Montemurlo, Vaiano e Vernio, che hanno aderito alla raccolta di prodotti, alimentari e non, promossa per il secondo anno dalla Consulta degli studenti della Provincia di Prato per sostenere l’Emporio della solidarietà della Caritas e della mensa dei poveri “Giorgio La Pira”. Si tratta di istituti scolastici, di ogni ordine e grado, paritari e statali, nei quali fino al 7 aprile gli studenti potranno lasciare i prodotti in scatole di cartone predisposte per la raccolta. “Riteniamo che la solidarietà sia un valore da insegnare all’interno delle scuole. È quindi nostro compito, come Consulta – spiega il presidente Samuele Milone – favorire questo progresso”. “È stato commovente lo scorso anno vedere quanti prodotti sono stati raccolti dai ragazzi”, sottolinea Elena Pieralli, presidente dell’associazione “La Pira”, per la quale si tratta di “un esempio ottimo che mette in luce come Prato sia una città generosa e aperta verso il prossimo e il più bisognoso. Questo aiuto che proviene dai giovani è davvero gratificante”. “Come mensa, abbiamo l’obiettivo di chiudere per mancanza di utenti”, sottolinea don Marco Natali, parroco di San Bartolomeo, secondo cui “sarebbe un bellissimo sogno”. Per Carlo Antonini, dell’Emporio della solidarietà, si tratta di “una raccolta che ci permette di reperire prodotti che di solito non ci pervengono e quindi siamo costretti ad acquistare, seppure a prezzi di favore”. “Ma l’altro aspetto importante – aggiunge – è che l’iniziativa arriva dagli studenti, che si sono dimostrati sensibili ad un tema come quello della solidarietà”.

Papa a centro Sant’Alessio-Margherita di Savoia per ciechi: Piva (presidente), “grande sorpresa e corsa al suo abbraccio”

Fri, 2017-03-31 19:19

“È stata una grande sorpresa e una corsa all’abbraccio del Papa. Francesco è rimasto qui un’ora e mezza e non ha fatto alcun discorso. Ha salutato e abbracciato tutti dando messaggi diversificati ai bambini e agli anziani”. Lo ha detto il presidente del Centro regionale Sant’Alessio-Margherita di Savoia per i ciechi, Amedeo Piva, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando la visita a sorpresa di Papa Francesco nel pomeriggio. “Noi dirigenti – ha rivelato Piva – lo sapevamo da un giorno e mezzo. E in questo tempo abbiamo dovuto comunicare della visita del Papa ai nostri ospiti ma anche alle famiglie e ai ragazzi. In questa residenza sono ospitate 35 persone che svolgono la riabilitazione. Ma per il Sant’Alessio ogni giorno passano anche oltre 80 giovani e bambini con difficoltà gravi alla vista. Il Papa oggi li ha incontrati a sorpresa. Erano stati convocati per una riunione con il direttore, sono venuti con grande attesa e hanno ricevuto una bella sorpresa. Alcuni bimbi sono rimasti talmente sorpresi dalla corona del Rosario regalata dal Papa che gli hanno chiesto: ‘Possiamo usarlo come collana ? Altri adulti ciechi hanno invece chiesto al Papa un sostegno per recuperare la serenità”.
“Il Sant’Alessio qui a Roma – ha aggiunto Piva – è un centro per ciechi nato 149 anni e fondato da Pio IX. Un tempo era una scuola per ragazzi ciechi dove si imparava anche il mestiere. Oggi con l’abolizione delle scuole speciali, si è trasformato in un centro di riabilitazione per minori e adulti”. Al termine della visita è stato fatto al Papa un dono speciale: “Ho regalato al Papa – ha raccontato Aldo Giannico – il mio libro di cucina scritto in braille. E gli ho anche regalato una copia di un’icona che sta a Santa Maria a Trastevere”.

Scuola: Forum famiglie e Uciim, al via domani “Bari città che educa”

Fri, 2017-03-31 19:01

“Valorizzare, attivare e mettere in rete le energie e le competenze educative di genitori , docenti e dirigenti scolastici, costruendo alleanze virtuose fra scuola e famiglia, affinché i ragazzi non siano lasciati soli ma avvertano intorno a loro la presenza di adulti consapevoli e responsabili”. È l’obiettivo di “Bari città che educa”, progetto finanziato dal comune di Bari, che vede coinvolte otto scuole della città in collaborazione con Forum delle associazioni familiari di Puglia e Uciim (Unione cattolica italiana insegnanti, dirigenti, educatori, formatori) di Puglia. Domani alle 10, presso la sede “Pitagora” dell’Iiss “Panetti Pitagora” si terrà il primo dei quattro incontri previsti dal progetto. Interverranno sul tema “I ruoli dei genitori all’interno della famiglia” Marco Scicchitano, psicologo–psicoterapeuta, e Giovanni Scifoni, attore e conduttore televisivo. Saranno inoltre presenti Paola Romano, assessore alle Politiche giovani del comune di Bari, Lodovica Carli, presidente del Forum delle associazioni familiari di Puglia, e Lucrezia Stellacci, presidente regionale dell’UCIIM. “Educare è un compito sempre più difficile, visto il relativismo culturale che permea la società. La famiglia e la scuola vivono entrambe questa difficoltà, per cui si rendono necessari momenti di confronto e occasioni di approfondimento dei temi più sentiti”, conclude una nota dell’Iiss “Panetti Pitagora”.

Rai Due: “Sulla via di Damasco”, domani puntata su “Fede e bellezza”

Fri, 2017-03-31 18:47

Sarà dedicata al connubio arte e fede la puntata di “Sulla via di Damasco”, in onda domani, sabato 1° aprile, alle 7.45 su Rai Due (in replica il mercoledì in terza serata), dal titolo “Fede e Bellezza”. Il programma, firmato da mons. Giovanni D’Ercole e Vito Sidoti, domani parlerà del tema attraverso “un itinerario – si legge in una nota – tra opere artistiche, capolavori e monumenti di alcuni grandi innovatori della storia, alla riscoperta del più intimo significato dell’atto creativo”. In compagnia di José Manuel Almuzara, presidente dell’Associazione pro beatificazione di Antonio Gaudí, gli spettatori avranno l’opportunità di entrare nella Sagrada Familia di Barcellona, “capolavoro rappresentativo del genio spagnolo – prosegue la nota – soprannominato l’architetto di Dio”. Sarà poi Maria Cristina Terzaghi, docente di storia dell’arte moderna all’Università Roma Tre a commentare due tele del Caravaggio – “Vocazione di san Matteo” e “Conversione di Saulo” – per spiegare “la rivoluzione apportata in pittura dallo stile caravaggesco, dove il chiaroscuro esalta la drammaticità della condizione umana e la luce manifesta la verità nel suo splendore”. Seguirà l’intervista a don Paolo Morocutti sui tesori artistici di Siena – basilica di S. Maria dei Servi, cattedrale di S. Maria Assunta, collegiata di S. Maria in Provenzano, palazzo comunale – “icone di bellezza che hanno nutrito per secoli la devozione della città alla Vergine Maria”. Infine, l’incontro con le suore “verdi”, guide ufficiali dei Musei vaticani, la cui vocazione è “avvicinare l’uomo alla fede con la suggestione intramontabile dell’arte”.

Papa a Carpi: diocesi, “ci dissociamo da iniziative commerciali di materiale vario coperto da copyright o da diritti di immagine riguardanti la Santa Sede e l’immagine del Sommo Pontefice”

Fri, 2017-03-31 18:46

La diocesi di Carpi “si dissocia da ogni e qualsivoglia iniziativa commerciale di materiale vario, gadget e quant’altro, coperto da copyright o da diritti di immagine riguardanti la Santa Sede e l’immagine del Sommo Pontefice”. Lo si legge in una nota diffusa oggi. “Le uniche due iniziative intraprese dalla stessa diocesi – precisa la nota – sono l’annullo postale di Poste Italiane e le bandierine dello Stato Pontificio, che verranno vendute da volontari durante la celebrazione di domenica 2 aprile presieduta dal Santo Padre in piazza Martiri a Carpi”.

Menù ad Accesso Rapido

Accesso rapido

La Parola
Ragazzi
Scie di Luce
Servizi La Stanza
Media
Cattolici  Protestanti  Ortodossi  Ecumenismo  Vita Quotidiana
  • ° Vita Pubblica
  • ° Lui & Lei
  • ° Matrimonio
  • ° Figli
  • ° Ricette
  • ° Viaggi


 Notizie