Feed aggregator

Cinema: Fondazione Ente dello Spettacolo, il Premio Bresson a Liliana Cavani. Per la prima volta premiata una donna

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 15:55

Il Premio Robert Bresson 2018 va a Liliana Cavani e sarà consegnato in occasione della 75ª Mostra internazionale d’Arte cinematografica di Venezia (29 agosto – 8 settembre 2018). La regista lo riceverà dalla Fondazione Ente dello Spettacolo (FEdS) e dalla Rivista del Cinematografo nel corso di una cerimonia che si terrà al Lido di Venezia. Il Premio Robert Bresson è stato istituito nel 1999 e viene assegnato ogni anno al regista che abbia dato testimonianza, con il suo lavoro, del difficile percorso di ricerca del significato spirituale dell’esistenza. È patrocinato dal Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede e dal Pontificio consiglio della Cultura. Nelle precedenti edizioni è stato attribuito, tra gli altri, a Giuseppe Tornatore, Wim Wenders e Carlo Verdone.

Russia: VIII incontro nazionale dei giovani cattolici. Mons. Klimovich, “discutete la questione della vostra chiamata con Dio, in ginocchio”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 15:37

È in corso da ieri, 19 luglio, sulle rive del lago Baikal, l’VIII incontro panrusso dei giovani cattolici. Insieme ai circa 250 partecipanti, sono presenti anche i vescovi delle quattro diocesi russe, il nunzio, mons. Celestino Migliore, 17 sacerdoti e religiose di diverse congregazioni. Il titolo generale dell’evento è “Non temere Maria perché hai trovato grazia presso Dio”, ma ogni giornata è dedicata a un tema particolare. Ieri i giovani si sono confrontati su “la vita interiore del credente”, oggi sulla vocazione. Per ogni argomenti un relazione di fondo e poi il confronto a gruppi. Oggi si è svolta anche una “fiera delle vocazioni”. “Vi suggerisco, cari giovani, di discutere la questione della vostra chiamata con Dio, in ginocchio”, ha detto il vescovo di Irkutsk Kirill Klimovich nell’omelia della messa di oggi. “Si tratta della vostra vita, del vostro futuro”. “Non abbiate paura, Dio non vuole il male per voi. La sua proposta e la sua grazia ci aiutano a compiere la vocazione. Se il Signore chiama veramente, allora darà il potere di realizzare questa chiamata”.

Russia: VIII national meeting of young Catholics. Mgr. Klimovich, “discuss the matter of your call with God, on your knees”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 15:37

The VIII pan-Russian meeting of young Catholics started on the banks of Lake Baikal yesterday, July 19th. There are, with the about 250 attendees, the bishops of the four Russian dioceses, the nuncio, mgr. Celestino Migliore, 17 priests and nuns from different congregations as well. The general title of the event is “Do not be afraid, Mary, because you have found favour with God”, but every day is dedicated to a different theme. Yesterday, the young discussed “the believer’s inner life”, today they will be addressing vocations. For each subject, there is a background report, then they work in groups. A “Festival of Vocations” too took place today. “I advise you, dear boys and girls, to discuss the matter of your call with God, on your knees”, Kirill Klimovich, bishop of Irkutsk, said in his sermon at Mass today. “This is about your life, your future”. “Don’t be afraid, God does not want anything bad to happen to you. His offering and His grace help us accomplish our call. If the Lord really calls us, then He will give us the power to accomplish such call”.

Agricoltura: Ziglio (Acli Terra), no a “ulteriori tagli alle risorse Pac”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 15:18

“Siamo al fianco delle piccole imprese e dei produttori agricoli che non possono patire ulteriori tagli alle risorse a loro destinate dalla Pac”, la Politica agricola comune. È quanto dichiarato dal presidente nazionale di Acli Terra, Antonino Ziglio, durante i lavori del Comitato nazionale che si è tenuto il 18 luglio, a Roma. In una nota diffusa oggi, si parla di “un incontro proficuo, durante il quale si è discusso ampiamente dei tagli previsti dalla Pac 2021-2027 che per l’Italia significherebbero circa 4 miliardi in meno da destinare al comparto agricolo”.
“Da quanto si apprende da fonti comunitarie, infatti, la proposta della Commissione europea per il nuovo periodo – prosegue la nota – prevede forti riduzioni alla Pac, da 408,3 a 378,9 miliardi, tagli al settore agricolo per un ammontare totale di 2,7 miliardi di euro all’anno in meno, rispetto al periodo di programmazione precedente”. “Una penalizzazione inaccettabile – ha commentato Ziglio – che va ad incidere pesantemente sulla qualità del Made in Italy e sull’importanza della dimensione rurale dell’agricoltura del nostro Paese”. “Una considerazione – spiega Acli Terra – condivisa all’unanimità da tutti i componenti del Comitato che, hanno espresso, forti preoccupazioni anche per l’economia globale, legata inevitabilmente alla produzione di cibo, elemento essenziale e radicale per la sopravvivenza”.

Grecia: mons. Rossolatos (Atene), “c’è paura di non farcela e di perdere quel poco che hanno”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 15:00

(da Atene) “Usciremo dal memorandum ma le restrizioni rimarranno. Nel 2019, e forse anche nel 2020, subiremo altri tagli alle pensioni e aumenti ai contributi assicurativi. Non si parla di diminuzione di tasse e di agevolazioni. La situazione è grave e non vediamo nessuna luce sicura in fondo al tunnel”. Così l’arcivescovo di Atene e presidente dei vescovi cattolici greci, mons. Sebastianos Rossolatos, commenta al Sir la prossima uscita della Grecia dal programma di salvataggio della Troika, fissata per il 20 agosto. “Rilancio dell’occupazione, investimenti, e attenzione ai giovani” sono, per il presule greco, le priorità che attendono il Governo ora che la Grecia è chiamata a camminare da sola anche se sotto l’attenta vigilanza dell’Europa determinata a far rispettare il piano di tagli e riforme necessario perché il Paese ellenico rientri del suo debito pubblico e risani le finanze. “Non so se il Governo riuscirà nel suo intento di far crescere gli investimenti e finanziamenti con politiche alle imprese in modo da produrre occupazione – ammette mons. Rossolatos – il turismo, per quanto voce importante della nostra economia, non basta a rimettere in sesto i conti. Gli imprenditori e i dipendenti pagano allo Stato oltre il 60% di tasse. Difficile ripartire con questi fardelli”. Otto anni di sacrifici hanno fiaccato il Paese e, dice l’arcivescovo, “ora il sentimento più comune tra i greci è la paura di non farcela, di perdere anche quel poco che è rimasto loro. Tanti anni di restrizioni e sofferenza hanno prodotto cicatrici che non sappiamo se e quando si rimargineranno”. Da qui l’appello dell’arcivescovo alle Chiese europee: “Non abbandonateci. Non fate mancare l’aiuto alla nostra Chiesa. Solo così potremo continuare a fare fronte ai bisogni delle persone in difficoltà e all’accoglienza dei migranti. La crisi greca non è finita. I tagli e le tasse ci hanno impoverito ancora di più. Non sappiamo cosa fare”.

Germania: i cattolici sono il 28,2% della popolazione. Padre Langendorfer (Dbk), “grande potenziale dell’essere comunità”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 14:37

I cattolici in Germania sono il 28,2% della popolazione ( 23.311.321 persone), distribuiti in 10.191 parrocchie (nel 2016 erano 10.280) e accompagnati da 13.560 sacerdoti (300 in meno rispetto al 2016). Sono i dati statistici relativi al 2017 resi noti oggi dall’ufficio stampa della Conferenza episcopale tedesca (Dbk). Sono 3.308 i diaconi, 3.238 i referenti pastorali e i 4.557 referenti parrocchiali. Sono entrati a far parte della Chiesa 2.647 persone, sono tornate a farne parte 6.685, l’hanno lasciata 167.504 persone. “C’è un grande potenziale dell’essere comunità, anche se cala la partecipazione ai sacramenti: il Katholikentag di Münster ha dimostrato la forza del cristianesimo”, ha detto padre Hans Langendörfer, segretario generale della Dbk, commentando i dati; lo dimostrano anche i 50mila giovani che parteciperanno al pellegrinaggio dei chierichetti a Roma. Le statistiche dicono che il 9,8% partecipa alla messa, ma il sistema usato “non rileva i fedeli che, se non tutte le domeniche, spesso vanno a messa” o che le chiese a Natale e Pasqua sono piene. Poiché calano i sacerdoti, padre Langendörfer ha riferito che “le diocesi stanno apportando numerosi cambiamenti strutturali” che però generano “drastici cambiamenti” anche sulla vocazione sacerdotale. Il numero di “persone che ci hanno lasciato nel 2017” “fa male”: “vogliamo capire perché le persone nella Chiesa non trovano l’orientamento per la loro vita e la fede e quali cambiamenti sono possibili, anche in termini di credibilità”.

Diocesi: mons. Castellani (Lucca), “annunciare il Vangelo agli adulti perché con loro si possa narrarlo ai ragazzi”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 14:29

“Il contesto culturale in cui viviamo ha svuotato la catechesi tradizionale dei ragazzi, poiché le ha tolto l’omogeneità culturale che la sosteneva. Per l’iniziazione dei ragazzi è urgente fare la scelta decisiva di annunciare il Vangelo agli adulti perché con loro si possa narrarlo ai ragazzi”. Lo scrive l’arcivescovo di Lucca, mons. Italo Castellani, nella lettera pastorale rivolta alla zona pastorale urbana della città. Dal presule l’invito a “pensare insieme i cammini dei ragazzi per realizzare quel senso di unità che è necessario, dato anche il pendolarismo tra una comunità e l’altra”. Quindi, “le migliori energie datele per stare con i giovani, essi non sono il futuro, ma il presente della Chiesa e la loro assenza dice quale sarà il futuro della Chiesa stessa”. “Ogni comunità – sostiene l’arcivescovo – deve essere ambiente educativo di crescita che coinvolge nell’unica avventura di crescita adulti e ragazzi; in tale ambito è preziosa l’esperienza degli oratori”. Infine, il vescovo chiede di condividere le modalità di “attenzione ai giovani”, “confrontando le esperienze, scambiando con generosità e senza gelosie i doni”.

Sicurezza: espulso un 28enne algerino. Avrebbe offerto la propria disponibilità a morire da martire per lo Stato islamico

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 14:23

È stato espulso per motivi di sicurezza dello Stato un 28enne algerino iscritto al gruppo Facebook “Convertirsi all’Islam”, emerso in ambito di collaborazione internazionale quale autore di un commento su una pagina Facebook associabile all’autoproclamato Stato Islamico, in base al quale l’internauta avrebbe offerto la propria disponibilità a morire da martire. Ne ha dato notizia poco fa il Viminale in una nota nella quale spiega che “scarcerato lo scorso 15 luglio dalla Casa circondariale di San Vittore, ove era sottoposto a monitoraggio carcerario lo straniero è stato rimpatriato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino”.
Con questo provvedimento salgono a 69 le espulsioni nel 2018, portando a 306 quelle eseguite dal gennaio 2015.

Salute: Ospedale Bambino Gesù, avventura in mare aperto per i giovani pazienti a bordo di “Nave Italia”

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 13:19

I piccoli pazienti dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma saranno i protagonisti di un’avventura in mare aperto a bordo di Nave Italia, il brigantino a vela che il brigantino a vela che la Fondazione Tender to Nave Italia Onlus (creata dalla Marina Militare e dallo Yacht Club Italiano) dedica al recupero delle persone affette da disagio fisico o psichico. Dal 24 al 28 luglio salperà la spedizione dei ragazzi del reparto di oncoematologia. Saranno 16 i giovani pazienti dell’ospedale pediatrico della Santa Sede a far parte del progetto “A gonfie vele contro il cancro”, giunto ormai alla sua quinta edizione. A prendere il largo dal porto di Gaeta bambini e adolescenti di età compresa tra gli 8 e i 15 anni, che faranno rotta verso il porto di Livorno. Seguirà la terza edizione del progetto “Fratelli all’Arrembaggio”, previsto dal 18 al 22 settembre, che coinvolgerà un gruppo di Siblings: fratelli e sorelle di bambini e ragazzi affetti da malattie metaboliche rare in cura presso l’ospedale Bambino Gesù. Con loro, quest’anno per la prima volta, saliranno a bordo di Nave Italia anche alcuni fratelli malati. Partenza prevista dal porto di Gaeta e arrivo a Salerno. “I corsari di mare dolce” sarà la terza e ultima spedizione in programma. Il progetto interesserà 14 pazienti, in cura presso il reparto di diabetologia del Bambino Gesù, il Policlinico Umberto I e quello di Tor Vergata. Dal 25 al 29 settembre anche loro svolgeranno le attività di bordo come, ad esempio, spiegare vele o lucidare ottoni. Si salperà da Salerno e si risalirà la costa tirrenica con attracco in porto previsto a Civitavecchia.

Confraternite: Misericordia Prato, domenica festa per i 430 anni di fondazione e messa con il vescovo Agostinelli

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 13:01

È in programma per domenica 22 luglio la “Festa della Fondazione” promossa dall’Arciconfraternita della Misericordia di Prato che quest’anno taglia il traguardo dei 430 anni di vita. Quello di domenica – si legge in una nota – sarà “un momento di ringraziamento al Signore e di riconoscimento a confratelli e consorelle che hanno raggiunto le anzianità di servizio”. “In questo giorno si festeggia il compleanno della Misericordia – dice il proposto, Gianluca Mannelli – e questa volta la ricorrenza sarà ricordata in modo diverso, visto lo speciale anniversario. Vorremmo condividere con le istituzioni cittadine questo momento di festa, che racconta la nostra storia e dimostra come nel tempo l’Arciconfraternita abbia confermato i propri valori di riferimento nel servizio quotidiano alla popolazione”.
Per le 19 del 22 luglio, nella sede operativa di via Galcianese, è prevista la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Prato, mons. Franco Agostinelli, correttore nazionale delle Misericordie d’Italia. Durante la messa ci sarà l’investitura dei nuovi capo guardia (15 anni di servizio continuativo) e capo guardia d’onore (40 anni di servizio), e la consegna della croce (50 anni continuativi nelle file della Misericordia) e della stella al merito (30 anni di servizio) da parte della Confederazione nazionale. Seguirà l’inaugurazione di tre nuovi mezzi in dotazione alla sede centrale: due furgoni per il trasporto socio sanitario e una ambulanza.

Dipendenze: Fondazione Policlinico Gemelli, oltre un adolescente su cinque presenta un uso problematico di Internet

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 12:44

Oltre il 22% dei giovani che frequentano le scuole superiori presenta un rapporto disfunzionale con il web. È il dato che emerge da uno studio effettuato presso la Fondazione policlinico universitario “A. Gemelli” Irccs – Università Cattolica del Sacro Cuore e pubblicato sulla prestigiosa rivista “Frontiers in Psychiatry”. La ricerca, condotta da Marco di Nicola e coordinata da Luigi Janiri dell’unità operativa complessa del Gemelli e istituto di psichiatria e psicologia dell’Università cattolica, dimostra anche una relazione tra l’uso problematico di Internet ed un peggiore rendimento scolastico, oltre che alcuni tratti di personalità e caratteristiche psicologiche già associati al rischio di sviluppare disturbi psichici. La ricerca ha coinvolto 996 ragazzi che frequentano le scuole superiori (240 maschi e 756 femmine, con un’età media di circa 16 anni) valutati mediante questionari specifici, volti ad indagarne le caratteristiche sociodemografiche, l’abitudine al fumo di sigaretta, l’uso di alcolici e di altre sostanze d’abuso, il rendimento scolastico e i comportamenti a rischio di dipendenza (uso di Internet, gioco d’azzardo, esercizio fisico). “Il consumo frequente di alcolici e l’uso di sostanze sono risultati molto comuni nei maschi – spiega Di Nicola – ma rispetto al passato le differenze di genere sono sempre meno evidenti, soprattutto per quanto riguarda i cannabinoidi ed il binge drinking (abbuffate alcoliche)”. L’uso problematico di Internet è stato rilevato nel 22,1% dei giovani senza differenze tra maschi e femmine. “Tale fenomeno – prosegue – è stato valutato con un’intervista e con test specifici che esplorano l’impatto dell’uso di internet sulla quotidianità e il grado di disagio che i giovani sperimentano quando non possono accedere al web con le modalità desiderate. Si tratta di un comportamento altamente disadattivo (con ripercussioni significative sul funzionamento generale del soggetto) anche se non si può parlare ancora di una vera e propria dipendenza”.
Il 9,7% degli adolescenti valutati ha inoltre descritto delle modalità di gioco problematiche, con un elevato rischio di sviluppare una condizione di gioco d’azzardo patologico. I maschi riportano tale condotta più frequentemente delle femmine (29,9% vs. 3,7%). “Negli ultimi anni – puntualizza Janiri – abbiamo assistito, tra i giovani italiani all’abbassarsi dell’età del primo contatto con le sostanze d’abuso, nonché dell’uso problematico di internet e del gioco, prevalentemente online”.

Grecia: Caritas Grecia, da oggi a Creta un mostra fotografica realizzata da profughi e rifugiati

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 12:26

(da Atene) Atene vista con gli occhi dei profughi e dei rifugiati: è questo il senso della mostra di fotografia “Atene, la mia città”, che aprirà i battenti oggi (fino al 30 luglio) nei locali della chiesa cattolica di san Giovanni Battista a Chania, nell’isola di Creta. L’iniziativa è della Caritas Grecia che circa due anni fa ha lanciato – in sinergia con Caritas Reggio Calabria – il progetto “Giovani Caritas in azione”, un percorso di formazione al volontariato e all’impegno civile per animatori di gruppi giovanili che mira a creare un coordinamento nazionale di operatori formati alle tecniche di animazione per giovani in grado di poter organizzare nelle loro diocesi esperienze di volontariato e impegno civile in particolare per i giovani. “In questo ambito – spiega al Sir Stanislao Stouraitis, di Caritas Grecia, uno dei coordinatori del programma insieme a Lisetta Milliari – ha preso forma il progetto di un corso di fotografia aperto a rifugiati e profughi di varie nazionalità. L’uso della macchina fotografica è servito a promuovere l’integrazione dei partecipanti i cui scatti hanno dato vita alla mostra che ha già avuto una prima inaugurazione nel marzo scorso nella capitale greca e da oggi sarà a Creta”.

La mostra si compone di numerosi scatti attraverso i quali i neo-fotografi hanno immortalato scorci, angoli di Atene e dei suoi monumenti, quartieri e strade, “riuscendo a dare vita anche a particolari che a prima vista potevano sembrare insignificanti ma che nei loro occhi acquistavano un significato, stimolavano un ricordo o un pensiero”. Per Stouraitis “il progetto e la mostra sono frutti della crisi nel Paese che testimoniano che, anche nelle difficoltà, l’integrazione e l’accoglienza sono possibili. Portando la mostra a Creta, meta di centinaia di migliaia di turisti – afferma l’operatore di Caritas Grecia – vogliamo proseguire sulla strada di sensibilizzazione in favore dei profughi e migranti, coinvolgendo greci e visitatori”. La mostra che si inaugura oggi a Creta avrà una nuova apertura il 10 agosto (fino al 20) e sarà animata dai giovani di “Caritas in azione”. La speranza di Stouraitis è che “la mostra possa varcare anche i confini greci e approdare in Italia, a partire da Reggio Calabria, la cui Caritas diocesana è uno dei principali sostenitori”.

Greece: Caritas Greece, an exhibition of photos taken by refugees and migrants opening in Crete today

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 12:26

(from Athens) Athens seen through the eyes of refugees and migrants: this is the meaning of the photo exhibition called “Athens, my city”, which will open its doors today (until July 30th) in the Catholic church of St John the Baptist in Chania, on the Isle of Crete. The initiative is supported by Caritas Greece that launched – in partnership with Caritas Reggio Calabria – a project called “Caritas Youth In Action” about two years ago, a training programme in volunteering and civil service for youth group leaders, in the attempt to create a national coordination of professionals trained in youth entertainment techniques who can organise volunteering and civil service experiences, especially for young people, in their dioceses. “In this area – Stanislao Stouraitis of Caritas Grecia, one of the coordinators of the programme with Lisetta Milliari, explains to SIR – the project of a photography course for refugees and migrants from different countries has taken shape. Using a camera helped promote the social inclusion of the trainees, whose pictures now feature in the exhibition that has already been unveiled in the Greek capital in March and will be in Crete now”.

The exhibition includes lots of photos, in which the newly-trained photographers show sights and views of Athens and its monuments, districts and streets, “successfully bringing to life even details that looked meaningless at first but had a meaning in their eyes, brought back some memory or thought”. According to Stouraitis, “the project and the exhibition are the results of the country’s crisis, which goes to prove that, even when in trouble, social inclusion and acceptance are possible. By bringing the exhibition to Crete, the destination of hundreds of thousands of tourist – the operator of Caritas Greece says –, we want to keep going the way of raising public awareness of refugees and migrants, by involving locals and visitors alike”. Unveiled in Crete today, the exhibition will open again on August 10th (until 20th) and will be livened up by the young people of “Caritas Youth In Action”. Stouraitis hopes “the exhibition may cross the Greek borders and land in Italy, first in Reggio Calabria, as their diocesan Caritas agency is one of its main supporters”.

Diocesi: Verona, “Azioni solidali di circolarità” al centro del Festival stili di vita 2018

Agensir.it - Fri, 2018-07-20 12:01

“Azioni solidali di circolarità” saranno al centro della 5ª edizione del Festival stili di vita 2018 in programma domenica 2 settembre, dalle 10 alle 19, a Nogarole Rocca (Verona). Nella suggestiva cornice del Parco della Rocca le oltre 20 associazioni, enti e realtà territoriali che organizzano l’appuntamento proporranno laboratori e iniziative volte a far riemergere l’importanza del locale come luogo dove è possibile attivare azioni di sviluppo economico, ambientale e sociale per il bene comune. Fortemente voluto dal Tavolo di coordinamento degli enti del socio-assistenziale della vicaria Villafranca/Valeggio – che quest’anno festeggia i suoi 10 anni di azione sui territori della vicaria – il festival si svolgerà in concomitanza con la Giornata per la custodia del creato e punterà ad evidenziare quanto, soprattutto in questo momento storico, l’interdipendenza tra individui e l’ambiente in cui vivono deve favorire il mutuo-aiuto per costruire una società più giusta in un ambiente tutelato. “Quindi un messaggio perché si favorisca la nascita e lo sviluppo della comunità in senso solidale, dove nessuno resta indietro perché è l’intera comunità a sostenere per risolvere i problemi sociali – affermano gli organizzatori in un comunicato –, dove promuovere ed attuare azioni di empowerment che sostengano i legami e le interazione tra gli individui, le associazioni, le organizzazioni che condividono lo stesso problema”. Ospite d’onore del Festival sarà Paolo Beccegato, vicedirettore di Caritas italiana e vicepresidente della Fondazione giustizia e solidarietà della Cei, che interverrà sul tema “Comunità inclusive per uno sviluppo umano integrale”. Tra i promotori del Festival la Caritas diocesana veronese, il Giracose, i Comuni di Nogarole Rocca, Villafranca, Valeggio, Sommacampagna e Mozzecane. L’appuntamento vedrà anche la collaborazione con la rete provinciale degli Empori della solidarietà, acque veronesi e le associazioni della Vicaria. Le associazioni che volessero aderire al progetto possono consultare il sito: https://www.caritas.vr.it/

Porte Aperte 2018, il convegno si fa social

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
Si chiama Mojo il progetto che segue il 34° convegno di Porte Aperte con un approccio innovativo, fresco, coinvolgente grazie a una squadra di giovani fotoreporter e all'interazione dei partecipanti.

Partito a Chianciano il convegno annuale di Porte Aperte

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
Al PalaMontePaschi di Chianciano Terme si è aperto venerdì sera con un momento di canto comunitario il 34mo convegno nazionale di Porte Aperte Italia, che quest'anno verte sul tema "Rafforza il resto che sta per fiorire" e prevede la presenza di due testimoni che focalizzeranno l'attenzione dei presenti in particolare sulla situazione della chiesa perseguitata in Colombia e nel sudest asiatico.

Baldichieri, la chiesa partecipa al lutto del territorio

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
Ha avuto ampi riscontri l'incontro pubblico organizzato dalla chiesa evangelica di Baldichieri d'Asti, che giovedì 26 aprile si è unita al lutto del territorio per l'incidente stradale nel quale lo scorso 4 aprile sono deceduti due personaggi noti e apprezzati nell'astigiano.

5 per mille, cambio di passo per Compassion

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
Un cinque per mille che va oltre l'adozione a distanza: Compassion, missione attiva dal 1952 nel sostegno all'infanzia disagiata, ha reso noto come verranno devoluti i fondi del cinque per mille della campagna 2018.

Onori solenni in Campidoglio per Billy Graham

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
A Billy Graham, scomparso mercoledì scorso, verranno tributati i più alti onori civili previsti negli Stati Uniti: la salma del predicatore verrà ospitata, mercoledì e giovedì prossimi, in una camera ardente allestita nella sede del Parlamento USA.

Addio a Billy Graham, il pastore dei Presidenti

Evangelici.net - Fri, 2018-07-20 11:50
È scomparso a 99 anni Billy Graham, il più noto predicatore evangelico del XX secolo. Evangelista, pastore e consigliere spirituale di numerosi presidenti Usa, avrebbe compiuto cento anni il prossimo 7 novembre.

Menù ad Accesso Rapido

Accesso rapido

La Parola
Ragazzi
Scie di Luce
Servizi La Stanza
Media
Cattolici  Protestanti  Ortodossi  Ecumenismo  Vita Quotidiana
  • ° Vita Pubblica
  • ° Lui & Lei
  • ° Matrimonio
  • ° Figli
  • ° Ricette
  • ° Viaggi


 Notizie