Feed aggregator

Venezuela: card. Porras, “violenza aumenterà”. Nuova mediazione Vaticano “oggi quasi impossibile”

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 10:20

“Non ho mai visto una situazione così dura, temo che la violenza aumenterà. Bisogna trovare una soluzione pacifica e non armata”. A parlare in una intervista al Sir è il cardinale Baltazar E. Porras Cardozo, arcivescovo di Mérida in Venezuela. Il neo-cardinale Porras ha incontrato il 27 aprile in Vaticano Papa Francesco e il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, per raccontare quanto sta accadendo nel suo Paese, dopo quasi un mese di proteste in piazza e repressione, con la popolazione allo stremo per la mancanza di cibo e medicine. “Ho parlato con il Papa per più di un’ora, è stato molto interessante – racconta -. E’ molto preoccupato. Ci chiede cosa si può fare ma nessuno lo sa, perché la violenza e la repressione peggiorano. Non si sa se il Vaticano farà una nuova mediazione: nella condizione attuale è quasi impossibile perché il governo non vuole trovare nessuna via nuova”. La lettera che il cardinale Pietro Parolin ha mandato il 15 dicembre scorso, prosegue, “è il punto nodale per poter parlare di dialogo: noi abbiamo cercato tante strade possibili ma è difficile perché il governo non intende parlare con nessuno”. Il cardinale Porras auspica che “la Spagna, l’Italia, l’Unione europea e gli Stati Uniti facciano pressione”.

Pace: Sermig, in distribuzione “L’amore (R)esiste”, nuovo album del “Laboratorio del suono”

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 10:03

“La concretezza dell’amore come risposta all’odio, alla violenza, alla disperazione. Realtà da comunicare con la vita, ma anche con la musica”. È questo il senso di “L’amore (R)esiste”, nuovo album del “Laboratorio del suono” del Sermig, in distribuzione da oggi in tutti gli store digitali e presso l’“Arsenale della pace” di Torino. L’album contiene 10 tracce, con testi di Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, musiche di Mauro Tabasso, voci di Marco Maccarelli e Serena Branducci e la partecipazione di Cheryl Porter, Max Laudadio e Roberta Bacciolo. In copertina “l’immagine di un giovane che cerca di scavalcare un muro diroccato” del fotografo Max Ferrero su progetto grafico di Andrea Gotico. “In un periodo in cui tutto parla di divisioni – spiega Olivero – l’amore è la chiave per andare oltre e farci ripartire in una società che preferisce chiudersi”. “Quest’album – prosegue – è un punto di partenza e di ripartenza, un’occasione per alzarsi e camminare, un aprire gli occhi su tutto il bene che ci circonda ogni giorno e di cui molte volte non siamo consapevoli”. “L’amore (R)esiste” affronta “temi di denuncia sociale – si legge in una nota – dalla corsa agli armamenti alla mercificazione delle nuove generazioni, ma anche sfumature più intime: le tante facce dell’amore nell’incontro tra le persone, nell’amicizia, nella spiritualità”. “Ma anche -conclude la nota – l’amore per un ideale, per un sogno da vivere e realizzare, per il bene da costruire”.

Diocesi: Savona-Noli, al via da venerdì 5 la rassegna “Cantare e portare la Croce”

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 09:41

Prenderà il via venerdì 5 maggio, da Spotorno, l’ottava edizione di “Cantare e portare la Croce”. La rassegna, che vedrà coinvolti 12 cori da Albenga a Genova, è promossa dal Priorato diocesano delle confraternite di Savona-Noli, assieme alla stessa diocesi e al Coordinamento delle corali. “Due stili, un unico Signore. Così potrebbe forse essere espresso il senso di questa iniziativa, davvero bella e singolare, che coinvolge i cori, di cui tanto va fiera la nostra diocesi, e le Confraternite, che ho incontrato e apprezzato già dai primi giorni del mio ministero a Savona”, afferma il vescovo diocesano, monsignor Calogero Marino. “Cori e confraternite – aggiunge il vescovo – come dice l’Evangelii Gaudium attestano una ‘modalità in cui la fede ricevuta si è incarnata in una cultura e continua a trasmettersi’”. Il primo appuntamento della rassegna, in programma alle 21 nell’oratorio di santa Caterina, vedrà la partecipazione dei cori “Ino Minì” di Arenzano e “Giuseppe Manzino” di Savona con il Collegium Sancti Sebastiani Gameraniensis. Venerdì 12 maggio a Finalmarina, nell’oratorio “Dei Neri”, sarà la volta del coro “Beato Jacopo da Varagine”, della Schola cantorum “Don Primo Volpe” di Albenga e del coro lirico “Claudio Monteverdi” di Genova. Venerdì 19 tappa a Stella san Bernardo, nell’oratorio di san Francesco d’Assisi, con il “San Biagio” di Finalborgo, la corale “Santa Maria” di Cogoleto e il Coro polifonico di Valleggia. Chiuderanno la rassegna, venerdì 26 maggio nell’oratorio di san Giovanni Battista a Cantalupo, il coro “Anton Bruckner”, la Corale polifonica cellese e il “San Pietro” di Savona.

Card. Bagnasco: “una famiglia che prega non sarà mi disperata”

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 09:21

“Facciamo respirare la vita dei nostri santi ai nostri ragazzi, alle generazioni che sono il futuro della società, dei borghi, delle città, dei paesi, della Chiesa, del mondo”. Lo ha detto a Paola (Cs) il card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei, dove presiede le celebrazioni della festa di San Francesco. Parlando dell’educazione alla vita di fede dei giovani, il porporato ha ricordato come essa è “affidata alle vostre mani di genitori e noi pastori siamo vicini a voi con umiltà e rispetto avendo qualcosa di grande da ricordarvi ed aiutarvi a vivere: sono i nostri santi che ci indicano Gesù, vivo, vero risorto in mezzo a noi”. “Il segreto per far respirare della santità fin dalla culla i vostri figli è che voi preghiate in famiglia, tutti i giorni, come coppia, come genitori insieme ai vostri bambini”. Anche se “piccolissimi, non capiscono, respirano Gesù”. L’invito a pregare anche “insieme ai vostri ragazzi, agli adolescenti. Non è vero che essi non vogliono pregare con voi. Hanno bisogno dei genitori, dell’esempio, della mano ferma, che è la parola di consolazione, di richiamo di gioia, la parola di verità, che è quella del Vangelo”. Infine, l’esortazione: “Pregate, care famiglie, una famiglia che prega non sarà mi disperata, troverà sempre il modo per superare le difficoltà della vita, fuori e dentro la famiglia stessa. Una famiglia che prega è salda. Lo chiediamo per il nostro Paese”.

Card. Bagnasco: “il mondo di oggi vuole strappare dal nostro cuore la fede”

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 09:20

“A voi genitori chiedo: volete che i vostri figli siano onesti cittadini e buoni cristiani? Volete che siano persone felici? Volete che i vostri figli siano costruttori di pace, cristiani veri? Insegnate loro la fede, fate loro respirare la fede”. È l’esortazione pronunciata ieri sera dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza episcopale italiana, nel messaggio che ha rivolto alla città di Paola (Cs) in occasione dei festeggiamenti in occasione del Patrono calabrese, San Francesco. Il messaggio del presule è arrivato al termine della processione con il Sacro Mantello del Santo paolano. “Quanti ragazzi, giovani, quante persone anziane che con fede e fatica hanno camminato. Quante famiglie ho visto qui presenti. Ho visto soprattutto voi genitori, che fate dei miracoli nelle vostre famiglie, perché con la grazia di Dio fate il miracolo della vita nuova, i vostri figli, che generate nel corpo e nell’anima e per i quali fate innumerevoli sacrifici. Li fate con gioia perché sono i nostri figli, il nostro futuro”, ha detto il card. Bagnasco. “Questa sera, in queste ore, abbiamo tutti respirato la fede, grazie a San Francesco. E i vostri figli, dai più piccoli agli adolescenti ai giovani, tutti hanno respirato la bellezza della fede, la bellezza di un modo di vedere e vivere la vita che porta pace nel cuore e ci fa diventare strumenti di pace e di riconciliazione”. Il presidente dei vescovi ha sottolineato come “il mondo di oggi vuole strappare dal nostro cuore la fede, e il risultato che vediamo intorno a noi è che non c’è la pace”.

8xmille: domenica 14 maggio la 28ª Giornata nazionale di sensibilizzazione

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 09:08

Informare a livello locale i contribuenti sulla destinazione dei fondi dell’8xmille e avere la possibilità sostenere un proprio progetto parrocchiale. Così il Servizio Cei per la promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica invita le comunità parrocchiali a celebrare la 28ª Giornata nazionale di sensibilizzazione dell’8xmille alla Chiesa cattolica, domenica 14 maggio. Una Giornata “in cui le parrocchie possono fare la loro parte, come tramite per raggiungere i fedeli, mostrando attraverso gli strumenti dell’informazione e della trasparenza la Chiesa per quello che è: una madre vicina a chi più ne ha bisogno”.
Molteplici le proposte: comunicare con i propri parrocchiani leggendo un messaggio a fine celebrazione, coinvolgendo l’incaricato diocesano o i referenti parrocchiali per il Sovvenire, distribuendo il materiale del kit informativo inviato a tutte le comunità o ancora partecipando al concorso TuttixTutti. Quest’ultima, in particolare, è un’iniziativa rivolta alle parrocchie italiane (l’anno scorso chiamata IfeelCUD) che richiede l’organizzazione di un incontro formativo locale per promuovere il sostegno economico alla Chiesa cattolica e l’ideazione di un progetto di utilità sociale per la propria comunità, permettendo a ogni parrocchia di concorrere alla vincita di un contributo – tra i 1.000 e i 15.000 euro – per la realizzazione dell’idea proposta. Non solo saranno premiati i 10 progetti più meritevoli ma anche tutti gli incontri formativi, organizzati secondo una specifica procedura, saranno sostenuti con un contributo tra i 1.000 e i 2.000 euro. Da qui lo slogan del concorso che recita: “Quest’anno vincono tutti”.
“La firma – afferma Matteo Calabresi, responsabile del Servizio Cei per la promozione del sostegno economico alla Chiesa – rappresenta un gesto consapevole di partecipazione alla missione della Chiesa. È importante ricordarlo ogni anno durante la Giornata nazionale, informando le comunità sulle destinazioni dei fondi affidati alla Chiesa cattolica che, comunque, non sono automatici e necessitano della libera scelta dei cittadini da rinnovare ogni anno”. Inoltre, sottolinea Calabresi, “partecipare a TuttixTutti, organizzando un incontro formativo, può rappresentare per le parrocchie un’opportunità in più di formazione oltre che un’occasione per vedere una propria attività sociale parrocchiale sostenuta concretamente. Premieremo infatti sia la creatività progettuale sia la creatività pastorale, perché non si può scindere l’evangelizzazione dal promuovere il bene comune”.

Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Francia, match televisivo tra Le Pen e Macron. Algeria al voto

Agensir.it - Thu, 2017-05-04 09:00

Francia: Le Pen-Macron, scontro in tv. Corsa all’Eliseo: domenica elettori chiamati al ballottaggio

Più che un dibattito uno scambio reciproco di accuse, che a volte sfiorano gli insulti. L’ultimo dibattito televisivo prima del ballottaggio del 7 maggio tra Marine Le Pen ed Emmanuel Macron, candidati alla carica di Presidente della Repubblica francese, si è risolto con toni aspri e forzature. Tra i temi in primo piano l’Europa, le migrazioni, la sicurezza, l’economia, il potere d’acquisto e il valore dell’euro. “È necessario espellere tutti gli stranieri che si trovano sul nostro Paese – ha detto Le Pen – e che hanno legami con il fondamentalismo estremista”. Macron ha risposto: “La chiusura delle frontiere è fumo negli occhi, è solo ciò che vogliono i terroristi, è la guerra civile che la Le Pen porta nel Paese”. La leader del Front National ha definito l’avversario “un candidato della globalizzazione selvaggia, dell’uberizzazione, della precarietà”; il fondatore del movimento En Marche ha osservato che “è arrivato il momento di smettere di giocare con le paure dei francesi”. Domenica i francesi si recheranno alle urne dovendo scegliere tra Macron, che sembra essere il favorito, essendo sostenuto anche da gollisti e socialisti, e l’eurodeputata emblema del “sovranismo”.

Algeria: elezioni legislative, urne aperte per i seggi dell’Assemblea nazionale del popolo

Si svolgono oggi in Algeria le elezioni legislative. Sono 23 milioni gli elettori chiamati alle urne per il rinnovo dei 462 seggi del parlamento. In corsa vi sono 63 partiti; oltre 12mila i candidati all’Assemblea nazionale del popolo, Camera bassa del parlamento. I sondaggi hanno accreditato come favorito il Fronte di liberazione nazionale (Fln), partito che attualmente guida il governo. La campagna si è giocata sui temi della sicurezza e del terrorismo (che insanguina il Paese), sulle relazioni con i Paesi vicini, sui diritti sociali, sulle libertà individuali. Sempre acceso lo scontro tra i partiti di ispirazione islamica e il fronte laico, mentre l’economia debole causa disoccupazione dilagante e povertà.

Medio Oriente: incontro tra il presidente palestinese Abbas e Trump. “Vogliamo creare la pace”

Dopo aver ricevuto due mesi or sono il premier israeliano Benyamin Netanyahu, il presidente degli Stati Uniti incontra Mahmud Abbas, presidente palestinese. Un dialogo cordiale, senza particolari esiti politici o proposte diplomatiche, ma un segnale verso la conciliazione: “Noi vogliamo creare la pace tra israeliani e palestinesi e ci arriveremo”, ha detto Trump al termine dei colloqui. “Non ci potrà essere pace durevole – ha aggiunto l’inquilino della Casa Bianca – se i dirigenti palestinesi non condannano all’unisono gli appelli alla violenza e all’odio”. Un accordo di pace “non può essere imposto dagli Usa o da altri Paesi”, che semmai possono svolgere il compito di “mediatore o facilitatore” in un negoziato tra le parti perennemente in conflitto. Anche Abbas si è detto disponibile al dialogo, riconoscendo che esistono al momento “nuove opportunità per un trattato di pace storico”.

Migranti: Csm, istruttoria sul caso Ong-trafficanti. Le posizioni di Zuccaro e di Frontex

Mentre il Csm procede verso una istruttoria sul magistrato Zuccaro circa le sue dichiarazioni riguardanti migranti, trafficanti e Ong (si esclude per ora un suo trasferimento), il Procuratore della Repubblica di Catania torna sulle vicende da lui stesso sollevate durante un’audizione in Senato. “Molte vite in mare si perdono. Il volontariato deve supplire dove ci sono carenze negli Stati, ma in una situazione non emergenziale bensì strutturale, questa materia deve essere gestita dagli Stati”, ha dichiarato. Dalle annotazioni investigative il Procuratore è passato ad osservazioni di altro tono: a suo avviso, ad esempio, fra il personale delle Ong “vi sono figure non proprio collimabili con quelle dei filantropi” e “sarebbe utile individuare le fonti di finanziamento delle Ong di più recente nascita”. Inoltre: “Le organizzazioni mafiose italiane appetiscono all’ingente quantità di denaro erogata per l’accoglienza dei migranti, parliamo di cifre notevoli”. Ancora: “C’è l’impossibilità di ospitare in Italia tutti i migranti economici”. Dalla sede di Frontex, a Varsavia, parla la portavoce Izabella Cooper: “Non abbiamo mai accusato le Ong di collusione con i trafficanti di esseri umani anche perché non abbiamo il mandato per svolgere indagini sul territorio. Quelle spettano a Polizia ed Europol”.

Roma: ambulante senegalese muore per strada dopo un controllo. Accuse ai vigili, il Comando replica

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte dell’ambulante senegalese deceduto ieri nella capitale dopo essere fuggito da un controllo dei vigili urbani. Secondo alcuni ambulanti Nian Maguette, 54 anni, senegalese, sarebbe morto investito da un motorino dei vigili in borghese mentre si allontanava dal controllo. Secondo le testimonianze di alcuni passanti, invece, Maguette si sarebbe accasciato dopo la corsa, forse colpito da infarto. Secondo il Comando della polizia di Roma Capitale “non esiste coinvolgimento diretto tra l’operazione antiabusivismo avvenuta stamattina e il decesso del cittadino senegalese avvenuto a circa 500 metri di distanza”. Per accertare le cause della morte dell’ambulante è stata disposta l’autopsia.

Notizie Sir del giorno: vescovi francesi su elezioni, Brexit, migranti, libertà di stampa

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:30

Ballottaggio Macron/Le Pen: mons. Pontier (Cef), “Chiesa non si schiera” e invita i cattolici ad andare a votare
Il presidente della Conferenza episcopale francese (Cef), mons. Georges Pontier, ribadisce che “il ruolo della Chiesa non è quello di schierarsi per l’uno o l’altro candidato, ma di ricordare a ciascun elettore ciò che la nostra fede ci chiede di tenere in conto” e invita i cattolici a non disertare le urne e a non optare per la scheda bianca, ma ad esercitare “la propria responsabilità di cittadini”. In un’intervista pubblicata oggi sul sito della Conferenza episcopale francese e rilanciata dal Sir, mons. Pontier risponde alle “critiche” – così si legge nella domanda – di chi si attendeva dalla Chiesa cattolica un più chiaro orientamento al voto. (clicca qui)

Brexit: Ue, mandato negoziale alla Commissione. Barnier, “Regno Unito rispetti gli impegni presi”
(Bruxelles) La Commissione europea, che condurrà i negoziati per conto dell’Ue per l’uscita del Regno Unito dalla “casa comune”, conferma che ci saranno “due fasi” nelle trattative: prima il “divorzio”, ovvero il “recesso ordinato” di Londra, poi una nuova fase negoziale per stabile le relazioni future tra l’isola e i 27. La conferma viene oggi dalla raccomandazione sull’avvio dei negoziati a norma dell’articolo 50, presentata dal negoziatore Michel Barnier, “che comprende un progetto di direttive di negoziato”. Tale “mandato giuridico” a condurre le trattative “fa seguito agli orientamenti politici adottati sabato dal Consiglio europeo”. Le direttive di negoziato “riguardano 4 ambiti principali”. (clicca qui)

Segreteria per la Comunicazione: on line il sito istituzionale. Mons. Viganò, “non è il portale d’informazione della Santa Sede”
“Una pagina web di servizio”. Così monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, presenta al Sir il sito istituzionale del Dicastero, lanciato oggi in occasione della prima plenaria. Comunicazione.va, spiega il prefetto, è “un piccolo sito web di presentazione del Dicastero, in cui è facile reperire tutte le informazioni che riguardano la Segreteria”. Una pagina web, puntualizza Viganò, “da non confondere, però, con il portale d’informazione della Santa Sede che vedrà la luce nei prossimi mesi”. (clicca qui)

Migranti: Aimetti (Rete civica sindaci), “l’accoglienza diffusa è la chiave vincente”
“A papa Francesco ho portato il saluto delle nostre comunità, le sue parole sono state la scintilla che in tanti di noi hanno innescato quest’impegno per i rifugiati”. A parlare al Sir è Silvio Aimetti, sindaco di Comerio e portavoce della Rete civica dei sindaci per l’accoglienza, che riunisce una trentina di Comuni della provincia di Varese, rappresentativi di un terzo della popolazione. Bergoglio, oggi, ha citato la Rete nei saluti al termine dell’udienza generale. “Molti di noi – rimarca Aimetti – si sono attivati proprio dopo l’appello all’accoglienza di papa Francesco nel settembre 2015, taluni anche a livello personale, per dare un esempio”. (clicca qui)

Libertà di stampa: De Luca (Ucsi), anche in Occidente è “violata nella cultura dei nostri tempi”
Ci sono Paesi, come la Turchia dove la libertà di stampa è “palesemente limitata”, ma anche nell’Occidente democratico è “violata nella cultura dei nostri tempi”. Senza dimenticare l’oggettiva limitazione alla libertà data dal “precariato”. Così riflette al Sir Vania De Luca, giornalista di RaiNews 24 e presidente nazionale dell’Ucsi (Unione cattolica della stampa italiana), in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa. De Luca denuncia le “violazioni palesi alla libertà di stampa in Paesi non democratici”, ricordando – a proposito della Turcia – che “anche noi come Ucsi, assieme alle altre associazioni italiane che hanno a cuore la libertà di stampa, ci siamo mobilitati per la liberazione dei giornalisti in carcere e per consentire di tornare senza essere arrestati a quanti si sono rifugiati all’estero a motivo delle loro idee”. (clicca qui)

Romania: assemblea dei vescovi. Si spera nella visita del Papa e attesa per la beatificazione di sette prelati martiri
La possibile visita di Papa Francesco in Romania e l’attesa per la beatificazione dei sette vescovi greco-cattolici, martiri sotto il regime comunista, sono al centro dell’assemblea plenaria della Conferenza episcopale romena, iniziata oggi a Cluj-Napoca. Vi partecipano 15 vescovi delle 12 diocesi ed eparchie della Chiesa cattolica in Romania, il nunzio apostolico in Romania mons. Miguel Muary Buendía, e il vescovo di Chişinău (Moldavia) mons. Anton Coşa. Nell’agenda dei vescovi in questi giorni ci sono anche vari temi della vita della Chiesa locale, iniziative e progetti pastorali e sociali. (clicca qui)

Diocesi: Carpi, inaugurato “L’orto del vescovo”. Mons. Cavina, è “carità evangelica”
“Non è semplicemente un’opera caritativa verso le famiglie bisognose, ma rientra nella più ampia visione della carità evangelica, fondata sull’annuncio della salvezza da parte del Signore”. Con queste parole il vescovo di Carpi, mons. Francesco Cavina, ha inaugurato oggi il progetto denominato “L’orto del vescovo”, nato per un’iniziativa congiunta tra la diocesi di Carpi e la Cooperativa sociale Nazareno, guidata dal presidente Sergio Zini. L’accordo prevede, da parte della diocesi, in qualità di proprietaria, l’affitto alla Cooperativa per 15 anni di un appezzamento di terreno di Villa Chierici, di 5,6 ettari, da destinare a coltivazione di prodotti biodinamici. (clicca qui)

Avvenire: i temi della prima pagina di domani 4 maggio. Riforma del settore azzardo, Ong e migranti

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:29

“Non v’azzardate” è il titolo di apertura di Avvenire dedicato alla riunione della conferenza Stato-Regioni che giovedì esamina l’ennesimo progetto di riforma del settore dell’azzardo. In gioco, infatti, oltre ai danni che l’azzardo porta alla popolazione più fragile ci sono anche quelle residue barriere che gli enti locali riescono a porre limitando orari e insediamento dei locali e che finora hanno rappresentato l’unico valido strumento per arginare il fenomeno. A questo tema è dedicato anche l’editoriale del direttore Marco Tarquinio.
Ancora in evidenza, il tema della campagna politico-mediatico-giudiziaria ai danni delle Ong che operano nel Mediterraneo per salvare la vita dei migranti con le audizioni del procuratore Zuccaro e del comandante della Guardia costiera.
Completa la prima pagina la storia di uno psicologo messo sotto accusa dall’Ordine professionale per aver sostenuto in un dibattito televisivo che “la funzione di padre e madre è essenziale e costitutiva del percorso di crescita dei bambini”.

Diocesi: Latina, domani incontro sulla mediazione penale

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:21

Sarà dedicato alla “Mediazione penale a Latina” l’incontro che si terrà domani, giovedì 4 maggio, a Latina per iniziativa del Consultorio familiare diocesano “Crescere insieme”. L’appuntamento, promosso in occasione della fine del corso di formazione per mediatori penali, è rivolto in maniera particolare ai giornalisti e verterà sulla “operatività del procedimento di messa alla prova legge 67/2014 nel Tribunale di Latina”. Dalle 12, presso la sala conferenze del Tribunale di Latina interverranno Catello Pandolfi, presidente del Tribunale di Latina, Paola Ruggeri, direttore dell’Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna per Lazio, Abruzzo e Molise, Stefano Bertollini, commissario dell’Ordine degli avvocati di Latina, Leone Zeppieri, presidente della Camera Penale di Latina, e Pasquale Lattari, responsabile dell’Ufficio mediazione e giustizia riparativa di Latina. “Verranno presentati – si legge in una nota – gli atti e l’attività compiuta dagli Uffici giudiziari di Latina, in particolare il protocollo operativo tra Ufficio per l’esecuzione penale esterna (Uepe) e Tribunale di Latina per lo svolgimento della messa alla prova e gli atti del procedimento della messa alla prova”. “Inoltre – prosegue la nota – si discuterà anche delle convenzioni del Tribunale di Latina per le attività del lavoro di pubblica utilità, della creazione dell’Ufficio di mediazione e giustizia riparativa di Latina”. Un focus sarà dedicato anche alla formazione di mediatori penali attraverso il corso di formazione avviato a Latina dal Consultorio diocesano grazie a uno specifico protocollo operativo tra l’Uepe e l’Ufficio di mediazione e giustizia riparativa per lo svolgimento della mediazione penale.

Benedetto XVI: Tornielli, “ha sempre percepito che è il Signore a condurre la barca di Pietro”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:16

Ben prima della rinuncia, Benedetto XVI “ha sempre percepito che è il Signore a condurre la barca di Pietro”. Lo ha detto il vaticanista Andrea Tornielli, moderando stasera la presentazione del libro di Mimmo Muolo, “Il Papa del coraggio”. Per il Papa emerito, ha spiegato Tornielli, “il programma di governo non è fare la propria volontà, ma la volontà del Signore, all’interno di una Chiesa che non guarda a se stessa, ma a Gesù Cristo e al suo mistero”. Tra gli aspetti profetici che hanno preceduto il pontificato, Tornielli ha citato una conferenza sui “nuovi pagani”, che “sono all’interno, non all’esterno della Chiesa”, ammoniva Ratzinger sei anni dopo la sua esperienza da cappellano del Preziosissimo Sangue a Monaco di Baviera, dove aveva a che fare con i giovani dell’alta borghesia.

Benedetto XVI: p. Lombardi, “nessuna carta emersa da Vatileaks ha potuto gettare la pur minima parte di discredito sulla figura del Papa”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:13

“Nessuna carta emersa da Vatileaks ha potuto gettare la pur minima parte di discredito sulla figura di Benedetto XVI, ma pochi lo hanno messo in evidenza”. Lo ha detto padre Federico Lombardi, presidente della Fondazione Ratzinger, parafrasando una delle affermazioni a suo avviso più significative del libro del vaticanista di Avvenire, Mimmo Muolo, “Il Papa del coraggio”, presentato stasera presso la sede di Radio Vaticana. “Il taglio scelto – ha commentato Lombardi – è quello di andare alla sostanza, alla verità del pontificato, smascherando interpretazioni parziali o inadeguate, se non proprio ingiuste valutazioni e prospettive negative e frequenti, che hanno trovato ampio spazio, quasi preponderante nella raffigurazione del pontificato da parte dei media”. Altra direttrice del pontificato messa in evidenza dall’autore del volume, il rapporto Chiesa-mondo, caratterizzato dalla volontà di Ratzinger, “grazie alla sua formazione intellettuale”, “di instaurare un dialogo sincero con la cultura dominante sfidata sul suo stesso terreno”. Al centro, il concetto di “ragione allargata”, attuale ancora oggi, come base per “cercare terreni comuni per poterci intendere su cosa sia la civiltà”.

Università: Fuci, da domani a Pavia il 66° congresso nazionale su “Mediterraneo frontiere di speranza”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 19:01

Si apre domani pomeriggio presso l’aula magna dell’Università degli studi di Pavia il 66° congresso nazionale della Federazione universitaria cattolica italiana (Fuci). Ad inaugurare i lavori la prolusione di mons. Ambrogio Spreafico, vescovo di Frosinone e presidente della Commissione episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Dopo i primi due giorni, sabato 6 maggio l’incontro si sposterà a Vigevano dove si concluderà il 7 maggio.  Titolo dell’appuntamento “Mediterraneo: frontiere di speranza”. “È significativo – afferma mons. Corrado Sanguineti, vescovo di Pavia – che si interagisca con altre realtà del territorio, in uno spirito di collaborazione. Il tema è sicuramente un tema caldo. Parlare di Mediterraneo come frontiere di speranza potrebbe essere un paradosso visto che questo attualmente sembra più una frontiera di morte, ma mi pare che la sfida di questo tempo sia proprio questa. Penso che la grafica scelta per la locandina sia molto bella: il Mediterraneo pieno di volti può avere vari significati, sia quello delle persone che perdono la vita in questo mare sia i volti della speranza e della diversità”. Mons. Sanguineti ricorda le parole di Papa Francesco sull’importanza del dialogo: “Se uno non sa chi è, è difficile che riesca ad accogliere l’altro, ma allo stesso tempo è necessario essere aperti all’alterità”. Il tema, aggiungono i due presidenti nazionali Gianmarco Mancini e Marianna Valzano, “si inserisce perfettamente nel programma federativo dell’anno, dal titolo ‘Unire le diversità: comunità, cantiere di speranza’”. “Vogliamo approfondire questa tematica e vogliamo tornare nei nostri territori per mettere in pratica quella ricerca di alterità che ci ricordava prima il vescovo. Il Papa ci ha chiesto di essere giovani radicati che cambiano l’aria, vogliamo portare aria nuova”.

Dire: i titoli e il tg politico

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:55

http://89.97.250.171/News/2017/05/03/2017050302166601807.MP4
Ecco i titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE (anche su www.dire.it):

Ong, Zuccaro: impossibile ospitare tutti i migranti

Non tutte le persone che lavorano nelle ong che salvano migranti nel Mediterraneo “hanno dei profili che collimano con quelli dei filantropi”. Il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, ascoltato oggi in Senato, non arretra: “Le indagini sono ferme- denuncia- chiedo piu’ mezzi. Sarei connivente se non andassi a fondo”. Poi, attacca: “L’Italia non puo’ ospitare tutti i migranti che arrivano dal mare, compresi quelli economici. E’ un compito che spetta all’Unione europea”.

Vaccini, New York Times e Renzi contro Grillo

Lo scontro sui vaccini si riapre con il New York Times che partendo dal boom dei casi di morbillo in Italia attacca “le bugie, le teorie del complotto e le illusioni diffuse dai social media e dai politici populisti” puntando il dito contro il M5S, reo di aver “fatto campagna attiva” contro i vaccini “ripetendo i falsi legami” con l’autismo. Grillo ribatte dal suo blog: “È una notizia falsa, il New York Times chieda scusa”. “Per una volta torna umano”, gli ribatte Matteo Renzi, “rimangiati le parole che hai detto contro i vaccini e contro le mammografie”.

Alitalia, entro 15 giorni i possibili acquirenti

Nessuno “spezzatino”, Alitalia sarà venduta solo tutta intera. Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda precisa le modalita’ di cessione e detta i tempi del futuro della compagnia aerea. I tre commissari nominati ieri dal governo “entro 15 giorni devono aprire alle manifestazioni di interesse”, ovvero ai possibili acquirenti. Per Alitalia, ha detto ancora Calenda, ci vuole una alleanza con un grande gruppo europeo. Nessuna nazionalizzazione, quindi: “I cittadini- ha sottolineato il ministro- hanno già pagato 8 miliardi di euro” per la compagnia di bandiera.

Stiglitz: Italia al top con Usa per disuguaglianze

L’Italia è uno dei paesi con maggiori disuguaglianze sociali insieme a Stati Uniti e Regno Unito. L’allarme lo ha lanciato il premio Nobel per l’economia, Joseph Stiglitz, che questa mattina ha svolto una lectio magistralis alla Sapienza. L’Italia, ha spiegato l’economista, è tra i paesi che seguono il modello economico americano, l’esempio “peggiore” perché la ricchezza si concentra in poche mani, la classe media ristagna e gran parte della popolazione vive in povertà. La crescita dovrebbe essere inclusiva perché la ripresa che c’è stata in America non ha avuto effetti sul 99% delle famiglie.

(www.dire.it)

Diocesi: Roma, mons. Leuzzi a universitari, “lo studio è passione, vocazione e missione”. Sabato il Forum degli studenti

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:46

“La fede cristiana apre la porta della saggezza e dell’intelligenza”. È quanto scrive il vescovo ausiliare di Roma, mons. Lorenzo Leuzzi, nella lettera agli universitari romani per il mese di maggio. “Il mondo – spiega – ha bisogno di donne e uomini saggi e intelligenti, perché la saggezza e l’intelligenza sono la via maestra dell’umiltà e della semplicità”. Per questo la fede incoraggia “a studiare, con passione”. Inoltre, “non si tratta di studiare per, ma di crescere studiando”. “Lo studio deve essere non a latere, ma nella mia esistenza, nella mia identità, nella mia progettualità”, osserva il vescovo, evidenziando che così “lo studio diventa allora una vocazione”. Infine, poiché “essere giurista, medico, ingegnere non è una semplice professione. Ma è la tua chiamata”, “lo studio diventa allora una missione”. “Se lo studio non sarà più un’imposizione dall’esterno, ma una tua scelta, allora scoprirai la saggezza e l’intelligenza per vedere e servire la tua vita e quella degli altri con umiltà e semplicità”, rileva Leuzzi, concludendo che “non si tratta di accumulare titoli, ma di crescere nella consapevolezza di sé e della responsabilità che ti è stata affidata”. Proprio “Protagonisti nella storia. Gli universitari si confrontano sullo studio come vocazione e missione” sarà il tema del secondo appuntamento con il Forum degli studenti universitari che si terrà sabato 6 maggio, dalle 8.15 nell’aula magna della Luiss “Guido Carli”, su iniziativa dall’Ufficio per la pastorale universitaria del vicariato di Roma.

Benedetto XVI: mons. Fisichella, “il coraggio della rinuncia”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:45

“Il coraggio della rinuncia”. È la prima chiave di lettura del libro “Il Papa del coraggio. Un profilo di Benedetto XVI”, scritto dal vaticanista di Avvenire, Mimmo Muolo, e presentato questo pomeriggio nella Sala Marconi della Radio Vaticana. Lo ha detto mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, che firma la prefazione del volume.”La rinuncia di Benedetto, come ha detto lo stesso Francesco – ha proseguito Fisichella – ha aperto alla possibilità più concreta, a determinate condizioni, che il Papa possa rinunciare al pontificato”. “La rinuncia è stata vissuta dall’opinione pubblica in chiave emotiva”, ha fatto notare il vescovo, “ma non è stata una scelta dettata dall’emozione”‘. Altra chiave di lettura del libro presentato oggi, “la differenza tra il Papa reale e il Papa percepito”, di cui Fisichella parla nella prefazione. “Il Papa reale è facile da identificare, quello percepito dipende dalle mediazioni che vengono fatte”, ha puntualizzato il relatore, sottolineando “il dispiacere di un uomo che si è visto spesso volutamente equivocato e frainteso”.

Storia: volume di Torresi su Sergio Paronetto “intellettuale cattolico e stratega dello sviluppo”. Domani presentazione a Roma

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:29

Giovedì 4 maggio alle ore 17.30 presso l’Istituto Luigi Sturzo di Roma verrà presentato il volume di Tiziano Torresi, “Sergio Paronetto. Intellettuale cattolico e stratega dello sviluppo” (Il Mulino). “Frutto di cinque anni di ricerche, il libro – spiega l’editore – ricostruisce per la prima volta in modo complessivo e specifico la biografia di uno dei più straordinari intellettuali cattolici italiani del Novecento, sinora quasi sconosciuto, manager dell’Iri e stretto collaboratore di Giovanni Battista Montini (futuro Paolo VI), Alcide De Gasperi e Donato Menichella”. “Grazie a una ricca documentazione inedita e originali interpretazioni storiografiche, la vicenda biografica e la riflessione politica ed economica di Paronetto (1911-1945) vengono presentate ai lettori come una chiave di lettura di un’intera epoca e della formazione della futura classe dirigente cattolica”. Alla presentazione interverranno Emma Fattorini (Sapienza Università di Roma), Giuseppe De Rita (Censis), Simone Misiani (Università di Teramo), Renato Moro (Università degli Studi Roma 3). Presiederà Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto Sturzo.

Sale della comunità: Milano, presentato libro “I nuovi Cinema Paradiso”. Cerri (spazioCinema), “il pubblico resti al centro delle attenzioni”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:25

“Dobbiamo tenere a mente che il punto di riferimento è il pubblico, che deve sempre essere al centro delle nostre attenzioni. Malgrado le difficoltà che vive il settore cinematografico, occorre maggiore ottimismo da parte di chi gestisce le sale, altrimenti si corre il rischio di arrendersi al progressivo impoverimento degli ingressi nei cinema senza battere ciglio”. Lo ha detto Lionello Cerri, produttore cinematografico e amministratore delegato di spazioCinema, intervenendo questo pomeriggio all’Università Cattolica di Milano durante la presentazione del volume “I nuovi Cinema Paradiso”, a cura di Alberto Bourlot e Mariagrazia Fanchi. Scorrendo i dati presenti nella ricerca, emerge come le sale della comunità abbiano trovato “un equilibrio, un modello di sostenibilità che si manifesta sia nella resistenza nel tempo (il 33% delle sale opera da 41-60 anni e addirittura il 17% è attivo da più di 60 anni), sia in un’estensione della rete: l’11% delle sale censite sono state aperte (o riaperte) negli ultimi 10 anni. Questo modello poggia su alcuni tratti distintivi. Il primo è la distribuzione sul territorio, con i cinema parrocchiali che si collocano in aree spesso sprovviste di sale, mentre il secondo è la polifunzionalità: l’uso di spazi, strutture, idee ed energie personali per una molteplicità di attività diverse, come il cinema (in quasi il 60% dei casi), ma anche il teatro, gli spettacoli musicali dal vivo e i cicli di conferenze.

Diocesi: Carpi, inaugurato “L’orto del vescovo”. Mons. Cavina, è “carità evangelica”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:24

“Non è semplicemente un’opera caritativa verso le famiglie bisognose, ma rientra nella più ampia visione della carità evangelica, fondata sull’annuncio della salvezza da parte del Signore”. Con queste parole il vescovo di Carpi, mons. Francesco Cavina, ha inaugurato oggi il progetto denominato “L’orto del vescovo”, nato per un’iniziativa congiunta tra la diocesi di Carpi e la Cooperativa sociale Nazareno, guidata dal presidente Sergio Zini. L’accordo prevede, da parte della diocesi, in qualità di proprietaria, l’affitto alla Cooperativa per 15 anni di un appezzamento di terreno di Villa Chierici, di 5,6 ettari, da destinare a coltivazione di prodotti biodinamici. Il canone di locazione verrà corrisposto alla diocesi con i prodotti agricoli derivanti dal raccolto che, tramite la Caritas diocesana e quelle parrocchiali, verranno distribuiti alle famiglie bisognose con figli.

La Cooperativa, infatti, si è impegnata ad affidare la coltivazione dell’orto a 25 ragazzi con fragilità ospitati a Villa Chierici che, così, saranno coinvolti in un’attività lavorativa e, nel contempo, risulteranno artefici in prima persona di un prodotto destinato, in parte, alla beneficenza. “Il progetto – ha spiegato mons. Cavina – nasce da una oggettiva lettura della realtà: sono molte le famiglie che faticano ad avere una vita dignitosa”. Varie le iniziative che la diocesi porta avanti in questa direzione: il progetto di micro credito “Fides et Labor”; la “Cittadella della Carità”, nuova sede degli uffici pastorali della Carità, la cui prima pietra è stata benedetta da Papa Francesco durante la sua visita a Carpi il 2 aprile scorso. E, appunto, l’“Orto del Vescovo”, “iniziativa – ha ribadito Cavina – che s’inserisce nel più generale impegno della Chiesa: annunciare la parola di Gesù e insegnare a vivere la carità”. “Il progetto – dichiara Zini – si colloca nello spirito della nostra Cooperativa: le persone fragili sono utili alla società. Attraverso l’Orto i ragazzi garantiscono la fertilità del terreno e si rendono utili per gli altri. È una straordinaria possibilità di riscatto: per i nostri giovani ospiti e per le famiglie bisognose”.

Diocesi: Roma, il 19 giugno Papa Francesco aprirà il convegno su “Rafforzare le famiglie nell’educazione dei figli adolescenti”

Agensir.it - Wed, 2017-05-03 18:13

Sarà dedicato al tema “Rafforzare le famiglie nell’educazione dei figli adolescenti” il convegno diocesano di Roma che sarà aperto, lunedì 19 giugno, alle 19 nella basilica di san Giovanni, con il discorso di Papa Francesco. “Il convegno diocesano lo celebreremo secondo le modalità organizzative già sperimentate con successo in questi ultimi anni”, scrive il card. Augusto Vallini, vicario generale per la diocesi di Roma, in una lettera al clero romano. “Il Consiglio dei prefetti – aggiunge – ha proposto di rimanere sul tema della famiglia, con lo sguardo rivolto al compito educativo dei genitori con figli adolescenti”. Nella giornata di martedì 20 giugno, sempre alla 19, si terranno nelle prefetture i laboratori. La giornata conclusiva del convegno sarà lunedì 18 settembre, nella basilica di san Giovanni, con un doppio appuntamento: al mattino per i sacerdoti, alla sera per gli operatori pastorali laici. Vallini ricorda inoltre che “domenica 18 giugno, alle 19, celebreremo la solennità del SS. Corpo e Sangue del Signore”. A livello diocesano, la processione eucaristica presieduta da Papa Francesco si svolgerà dalla basilica di san Giovanni a quella di santa Maria Maggiore. “L’aver uniformato la celebrazione al calendario di tutte le altre Chiese particolari – sottolinea il cardinale – è l’occasione per potenziare la partecipazione dei fedeli a questo solenne atto pubblico di adorazione della SS. Eucarestia di tutta la Chiesa di Roma”.

Menù ad Accesso Rapido

Accesso rapido

La Parola
Ragazzi
Scie di Luce
Servizi La Stanza
Media
Cattolici  Protestanti  Ortodossi  Ecumenismo  Vita Quotidiana
  • ° Vita Pubblica
  • ° Lui & Lei
  • ° Matrimonio
  • ° Figli
  • ° Ricette
  • ° Viaggi


 Notizie