Feed aggregator

Ispi-Rainews: sondaggio, “cresce interesse degli italiani per la politica internazionale”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 13:12

“L’interesse degli italiani per la politica internazionale è in crescita. Una aumento che riguarda tutte le fasce della popolazione, dai più giovani agli anziani, dalle casalinghe agli operai, dai disoccupati ai lavoratori autonomi”. Lo sostiene Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale) commentando un sondaggio commissionato sull’argomento assieme a Rainews e realizzato da Ipsos, i cui risultati saranno resi noti domani, 20 dicembre. Numerosi i temi indagati: quali sono le principali minacce per l’Italia? Quali sono stati gli avvenimenti più preoccupanti del 2017? Quali quelli che hanno dato più speranza? Quali Paesi rappresentano una minaccia? Quale il personaggio più influente in politica estera nel 2017? Come ha gestito il Governo italiano l’allerta terrorismo? E come la crisi migratoria? “Il 34% degli italiani dichiara di essere interessato alle notizie di politica internazionale. Tema che attrae maggiore interesse rispetto a economia, cultura, sport e gossip”, si legge in una anticipazione del sondaggio. Inoltre: “Il 2017 è l’anno in cui il maggior numero di italiani si è detto interessato alla politica internazionale. In particolare, dal 2014 ad oggi la percentuale degli italiani che dichiara questo interesse è passata dal 26% al 34%”. Una ulteriore annotazione: “Sebbene l’interesse verso la politica internazionale aumenti in tutte le fasce della popolazione, negli ultimi 3 anni l’aumento risulta più significativo tra i giovani (25-34 anni) e tra gli over 55”.

Ue: sicurezza prodotti nel mercato unico. Due proposte legislative della Commissione per tutelare i consumatori

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 12:55

(Bruxelles) La Commissione ha presentato oggi due proposte legislative finalizzate a “rendere più facile per le imprese, in particolare le Pmi, vendere i propri prodotti in Europa” e a “rafforzare i controlli da parte delle autorità nazionali e dei funzionari doganali per impedire la vendita ai consumatori europei di prodotti non sicuri”. Jyrki Katainen, vicepresidente dell’esecutivo, ha spiegato: “Il mercato unico con 500 milioni di consumatori rappresenta un grande successo per l’Unione europea. Oggi compiamo un altro passo avanti per eliminare gli ostacoli, rafforzare la fiducia e consentire alle nostre imprese e ai consumatori di trarne il massimo vantaggio”. Le iniziative legislative riguardano in particolare due aspetti della libera circolazione delle merci nell’Ue. Anzitutto rendere più facile la vendita di un prodotto in un altro Stato membro con il principio del “reciproco riconoscimento”; esso “garantisce che i prodotti che non sono soggetti a una regolamentazione a livello dell’Ue possano, in linea di principio, circolare liberamente all’interno del mercato unico se sono legalmente commercializzati in uno Stato membro. Questo principio dovrebbe consentire ai fabbricanti di vendere i loro prodotti in Europa, senza sottostare a ulteriori prescrizioni”. Non sempre tuttavia tale principio funziona come dovrebbe. “Nella pratica, le imprese che intendono vendere prodotti come calzature, stoviglie o mobili in un altro Stato membro si trovano spesso a dover affrontare ostacoli, ritardi e costi supplementari”.
Per applicare il principio in modo più rapido, più semplice e più chiaro, la Commissione propone un nuovo regolamento sul reciproco riconoscimento delle merci. In secondo luogo la Commissione vuole rafforzare i controlli delle autorità nazionali volti a “garantire che i prodotti siano sicuri e conformi alle norme”. Sono ancora troppi, secondo uno studio di Bruxelles, i prodotti non sicuri e non conformi venduti sul mercato dell’Ue: ad esempio, risulta dalle ispezioni che il 32% dei giocattoli, il 58% dei dispositivi elettronici, il 47% dei prodotti da costruzione e il 40% dei dispositivi di protezione individuale non soddisfano i requisiti in tema di sicurezza o di informazioni ai consumatori previsti nella legislazione comunitaria. Elzbieta Bieńkowska, commissaria al mercato interno, ha aggiunto: “Il mercato unico si fonda sulla fiducia. I consumatori devono avere la sicurezza che i prodotti che usano rispettano gli stessi standard qualunque sia la loro provenienza e le amministrazioni pubbliche devono poter contare sul fatto che i prodotti in vendita sui rispettivi mercati nazionali sono sicuri per i loro cittadini. La fiducia minata dagli scandali delle protesi mammarie e del dieselgate va ora ricostruita con controlli più rigorosi a tutto campo”. Le proposte della Commissione passano ora al vaglio di Parlamento e Consiglio dei ministri Ue.

Diocesi: Savona, venerdì 22 dicembre sarà inaugurato un presepe multietnico in cattedrale

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 12:39

Un presepe multietnico nella cattedrale di Savona. Sarà inaugurato, venerdì 22 dicembre, alle 10. L’iniziativa, promossa dalla scuola primaria “Colombo” in collaborazione con altri plessi scolastici, con la diocesi di Savona-Noli e la cattedrale, coinvolge circa 400 studenti che hanno aderito al progetto interculturale “Francesco e Kàmil”. Incontreranno in cattedrale il vescovo, mons. Calogero Marino, don Giuseppe Noberasco, delegato episcopale per il dialogo ecumenico e interreligioso, il sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, e rappresentanti di altre fedi, cristiane e non. Parteciperanno all’iniziativa padre Gheorghita Andronic, parroco della chiesa ortodossa rumena, Tina Politano per la Chiesa evangelica, il presidente della Comunità islamica ligure Zahoor Ahmad Zargar, la monaca Hamsananda per l’Unione italiana induisti e alcuni delegati buddisti. Anche la Comunità ebraica ligure ha aderito all’iniziativa, anche se i suoi rappresentanti non potranno essere presenti. La rappresentazione di quest’anno ha come titolo “Il presepe: un abbraccio di colori” e sarà esposta fino a domenica 7 gennaio.

Papa Francesco a Pietrelcina: mons. Accrocca (Benevento), “il più bel regalo di Natale”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 12:30

“Il più bel regalo di Natale che potevamo avere”. L’arcivescovo di Benevento, mons. Felice Accrocca, definisce così al Sir l’annuncio, reso noto oggi, che Papa Francesco sabato 17 marzo 2018 sarà a Pietrelcina per il centenario dell’apparizione delle stimmate di San Pio. Nello stesso giorno il Pontefice sarà a San Giovanni Rotondo, nel 50° anniversario della morte di san Pio. “Due luoghi cari a San Pio da Pietrelcina”, sottolinea il presule. Secondo il programma trasmesso dalla Prefettura della Casa Pontificia, ricorda l’arcivescovo, “alle ore 7 del giorno 17 marzo il Papa decollerà dall’eliporto del Vaticano per atterrare circa un’ora dopo (ore 8) nel parcheggio di Piana Romana a Pietrelcina. Dopo una breve sosta di preghiera nella Cappella delle stimmate, il Santo Padre si recherà sul piazzale della chiesa per l’incontro con tutti i fedeli”. Al saluto di mons. Accrocca, “seguirà il discorso del Papa, che poi saluterà la comunità dei Frati Minori Cappuccini e una rappresentanza della comunità parrocchiale. Alle ore 9 è previsto il decollo da Piana Romana alla volta di San Giovanni Rotondo, da dove il Papa ripartirà poi – alle ore 12,45 – alla volta di Roma”.
“Pietrelcina, in modo particolare, e tutta la Chiesa beneventana gioiscono per la visita del successore dell’Apostolo Pietro, il vescovo della Chiesa di Roma chiamata a presiedere, nella carità, a tutte le altre Chiese”, afferma il presule. “Dopo l’evento del 2016, quando le spoglie mortali di san Pio tornarono per breve tempo tra noi, la persona dell’umile frate di Pietrelcina – che ricevette il dono del sacerdozio nella cattedrale di Benevento il 10 agosto 1910 e che nell’arcidiocesi esercitò il ministero sacerdotale fino al 1916, abitando ancora nel suo paese natale – viene ora a propiziarci un altro dono grande, segno della benedizione di Dio all’amata terra beneventana”, prosegue mons. Accrocca, che si dice convinto che dalla visita del Papa “trarremo tutti grande beneficio spirituale”. “Speriamo di prepararci a questo dono nel modo migliore, con iniziative di preghiera e di formazione – conclude l’arcivescovo -, cercando di capire anche quello che è il nostro rapporto con il Successore di Pietro: Benevento è città pontificia, è stata parte dello Stato della Chiesa fino al 1860, quindi il nostro legame con la Chiesa di Roma è tutto particolare”.

Diocesi: Perugia-Citta della Pieve, il calendario delle celebrazioni natalizie presiedute dal card. Bassetti

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 12:21

Sono diverse le celebrazioni natalizie in programma nell’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve che verranno presiedute dal card. Gualtiero Bassetti. Nella serata di oggi, martedì 19 dicembre, si svolgerà nella cattedrale di san Lorenzo, dalle 20.45, la veglia di preghiera dei giovani sul tema “Vennero da Oriente”, versetto del Vangelo di Matteo legato ai Magi. Sabato 23 dicembre, invece, l’arcivescovo visiterà il carcere di Capanne di Perugia dove presiederà una celebrazione eucaristica alla quale prenderanno parte i detenuti e il personale di sorveglianza. Nella notte di Natale, poi, il card. Bassetti presiederà nella cattedrale di san Lorenzo la messa, con inizio alle 23.45 del 24 dicembre. Per il giorno di Natale celebrazioni solenni sono in programma alle 11.30 nella cattedrale di san Lorenzo a Perugia e alle 17.30 nella concattedrale dei SS. Gervasio e Protasio a Città della Pieve. In occasione del Natale, il card. Bassetti offrirà il pranzo a 165 persone italiane e straniere ospitate tutto l’anno in alcune opere segno della Caritas diocesana. L’arcivescovo sarà loro commensale a “Villa Sacro Cuore”, la struttura alberghiera diocesana, dove la festa inizierà verso le 13.

Diocesi: Albano, i giovani incontrano il vescovo Semeraro per prepararsi al Sinodo

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 12:04

Inizierà giovedì 21 dicembre, alle 20.45, nella parrocchia del Sacro Cuore di Ciampino, “Let’s move. Giovani in cammino con il vescovo”, una serie di incontri di riflessione sulla Parola, a cura del Servizio di pastorale giovanile della diocesi di Albano. Ne dà notizia il settimanale diocesano “Lazio Sette”. L’iniziativa è realizzata per preparare i ragazzi della diocesi laziale al Sinodo dell’ottobre 2018 sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Sono tre gli appuntamenti in programma, durante i quali i ragazzi, dai 16 ai 29 anni, si confronteranno con mons. Marcello Semeraro. Il 4 agosto, nel santuario Madonna delle Grazie e Santa Maria Goretti, in Nettuno, il vescovo conferirà il mandato ai partecipanti al pellegrinaggio che si svolgerà, dall’8 al 12 agosto, fino a Roma. Lì incontreranno Papa Francesco. E pregheranno con lui in vista del Sinodo.

Diocesi: Ragusa, gli sportivi si preparano al Natale con il vescovo Cuttitta

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 11:48

Prima l’incontro col vescovo, poi una camminata per i tre ponti di Ragusa. Si preparano così al Natale gli sportivi della diocesi siciliana. Oggi, alle 18, si ritroveranno nella cattedrale di San Giovanni Battista. Subito dopo incontreranno il vescovo Carmelo Cuttitta, che presiederà una celebrazione eucaristica in preparazione del Natale. Alle 19,30 comincerà la passeggiata. Ne dà notizia il sito diocesano d’informazione Insiemeragusa.it. “In occasione del Santo Natale – spiega il direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale dello sport, don Giovanni Piccione – vogliamo ritrovarci con tutti gli sportivi della diocesi a celebrare e condividere un momento significativo. Siamo accomunati sia dallo sport, che aiuta gli ambiti della vita umana e spirituale, sia dalla fede, che dà senso al nostro vivere. Fede e sport sono un binomio per la crescita integrale della persona”.

Papa Francesco: sabato 17 marzo 2018 a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo sulle orme di San Pio

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 11:36

“Sabato 17 marzo 2018 il Santo Padre Francesco si recherà in visita pastorale a Pietrelcina, nella diocesi di Benevento, nel centenario dell’apparizione delle stimmate di San Pio da Pietrelcina, e a San Giovanni Rotondo, nella diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, nel 50° anniversario della morte di San Pio da Pietrelcina”. Lo dichiara oggi Greg Burke, direttore della Sala Stampa della Santa Sede.

Venezuela: card. Urosa (Caracas), “un’immensa gioia per l’approvazione della prossima beatificazione di Madre Carmen Rendiles Martínez”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 11:34

“È un’immensa gioia per tutta la Chiesa cattolica del Venezuela, e soprattutto per l’arcidiocesi di Caracas, annunciare che Papa Francesco ha firmato il decreto con il quale si approva la prossima beatificazione di Madre Carmen Rendiles Martínez, fondatrice della Congregazione religiosa Siervas de Jesús. In effetti, lo scorso 21 novembre è stato approvato un miracolo presentato alla Congregazione per le Cause dei Santi, grazie al quale sarà beatificata il prossimo anno”. Lo ha detto il card. Jorge Urosa Savino, dopo aver saputo oggi che “la religiosa di Caracas sarà la terza beata venezuelana” dopo l’approvazione da parte della Santa di una guarigione “istantanea, perfetta, stabile e duratura” della dottoressa Trinette Durán de Branger, il 18 luglio 2003. L’arcivescovo di Caracas ha manifestato la sua gioia e felicitazioni alla Congregazione delle Siervas de Jesús, fondata da Madre Carmen, per l’instancabile lavoro realizzato attraverso la commissione che porta avnti il processo di beatificazione e canonizzazione. “È stato un duro lavoro realizzato dalla dottoressa Silvia Correale, postulatrice della causa, suor Rosa María Ríos, vice postulatrice, e le superiori generali della Congregazione, tra le quali l’attuale, Madre María Eugenia Noreña”, ha ricordato il porporato. “Più avanti offriremo dettagli del processo, così come la data della celebrazione di beatificazione, che si farà conoscere molto presto a tutti i venezuelani. È un momento di grande gioia per la Chiesa e per tutti i venezuelani”, ha concluso il card. Urosa.

Diocesi: Ravenna, a gennaio presentazione di “Lettere dal Concilio” nel 35° anniversario della morte di mons. Baldassarri

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 11:31

Sarà presentato martedì 16 gennaio, a Ravenna, “Lettere dal Concilio”, un testo che raccoglie le lettere di mons. Salvatore Baldassarri, che fu arcivescovo della diocesi ravennate, dal 1956 al 1975, e protagonista del Concilio Vaticano II. L’iniziativa è stata organizzata per ricordarlo nel 35° anniversario della sua morte. Il libro, edito da “Cittadella Editrice”, presenta una testimonianza del card. Achille Silvestrini. La pubblicazione sarà presentata dal Centro relazioni culturali del Comune di Ravenna. Parteciperanno all’incontro Giannino Piana, già presidente dell’Associazione teologica italiana per lo studio della Mmorale, e l’arcivescovo di Ravenna, mons. Lorenzo Ghizzoni. “Mons. Baldassarri – si legge in una nota – è stato un protagonista importante del Concilio e del post-Concilio, che è stato anche momento di contrasto e di disagio per alcuni, di grandi entusiasmi per altri”. Un vescovo che “ha sempre servito la Chiesa in umiltà e fedeltà, cercando di cogliere i segni dei tempi”.

Natale: domani a San Giovanni Rotondo il presepe vivente dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 11:14

Con l’ingresso di San Giuseppe e della Beata Vergine sul dorso di un asinello, domani alle ore 17, inizierà a San Giovanni Rotondo la rappresentazione del presepe vivente dell’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, realizzato dagli operatori e dagli ospiti della residenza per anziani Casa Padre Pio. 70 figuranti, con abiti di scena realizzati e raccolti in 15 anni, ricreeranno, all’interno delle casettine di legno installate ai piedi dell’Ospedale, le tipiche ambientazioni del presepe: la stalla con i capi di bestiame, la frutteria, la bottega dei tessuti, del falegname, la scuola, il maniscalco e il casaro. Subito dopo la nascita di Gesù nella capanna della Natività, i boy scout di San Giovanni Rotondo posizioneranno, sotto il prònao dell’Ospedale, la fiaccola della Luce della Pace di Betlemme, simbolo itinerante di pace e fratellanza proveniente dalla basilica della Natività in Terra Santa. L’atmosfera natalizia, inoltre, sarà assicurata dai canti eseguiti dagli alunni delle classi 5ª A e 5ª B dell’Istituto comprensivo Dante-Galiani e dal coro di Casa Padre Pio.
“Lo stesso Padre Pio, che amava confessare avendo di fronte il presepe con il Bambinello – si legge in una nota -, incoraggiava fedeli e pellegrini a tenere viva la sacra rappresentazione della nascita di Gesù. Come da tradizione, anche quest’anno i reparti dell’Ospedale hanno costruito un presepe in ogni corsia e parteciperanno, nei prossimi giorni, al concorso interno che premierà le migliori realizzazioni sul tema dell’originalità, della creatività e del rispetto per la tradizione”. La commissione, presieduta da mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo e presidente della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza, comunicherà i vincitori nei giorni successivi alla festività dell’Epifania.

Diocesi: Bologna, venerdì 22 dicembre presentazione di “Bianco latte, un colore per l’eternità” con 14 vasi antichi dalla collezione d’arte del card. Lercaro

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 10:57

Sono quattordici i vasi antichi provenienti dalla collezione d’arte del card. Giacomo Lercaro, arcivescovo di Bologna dal 1952 al 1968, che verranno esposti alla “Raccolta Lercaro” con l’evento “Bianco latte, un colore per l’eternità”, entrando a far parte del percorso permanente. “Si tratta di splendidi reperti della Puglia preromana, in ottimo stato di conservazione e verosimilmente derivanti da contesti funerari”, si legge in una nota, nella quale si sottolinea come “tre esemplari, in particolare, sono di grande interesse poiché testimoniano la straordinaria raffinatezza figurativa e culturale di quest’area dell’Italia meridionale che, sul finire del IV secolo a.C., si concretizza in una produzione ceramica dai tratti originali”. La presentazione di “Bianco latte, un colore per l’eternità” si terrà venerdì 22 dicembre, alle 17, presso la “Raccolta Lercaro” alla presenza dell’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Maria Zuppi, del presidente della Fondazione “Lercaro”, mons. Ernesto Vecchi, del soprintendente ad Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città di Bologna, Luigi Malnati, del direttore della “Raccolta Lercaro”, Andrea Dall’Asta, e di Gianpiero Calzolari, presidente di Granarolo. “Il titolo scelto – prosegue la nota – si riferisce al valore simbolico di cui è portatore il bianco in rapporto alle scene rappresentate proprio su questi tre vasi: il lattiginoso, fragile ed elegantissimo color latte apre un dialogo tra la vita e la morte e getta un ponte tra il presente e l’eternità”. Il restauro e l’esposizione sono stati resi possibili grazie al contributo del Gruppo Granarolo.

Diocesi: mons. Savino (Cassano all’Jonio) ai politici, “ripartire dalle periferie umane” mettendo “al primo posto la promozione della giustizia e dell’uguaglianza”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 10:40

“Convergenza” verso “impegni urgenti ed inderogabili”. È questo quello che chiede ai politici della diocesi mons. Francesco Savino, vescovo di Cassano all’Jonio, nella lettera “Riscopriamo la bellezza dell’umano”. Il messaggio è stato consegnato questa mattina ai primi cittadini incontrati nella basilica cattedrale cassanese. Tre le proposte avanzate dal presule. Anzitutto, l’invito a “contrastare la ludopatia con l’eliminazione delle ‘slot machine’ e delle sale gioco”, perché “il gioco d’azzardo ‘uccide’ intere famiglie”. Poi, la definizione di “piani territoriali, ispirati da una visione strategica e non da una logica meramente prestazionistica, con il concorso delle famiglie in un lavoro di concertazione con gli enti del Terzo Settore” per realizzare “azioni di sostegno per le famiglie e la prima infanzia, i servizi di cura per le persone in condizione di fragilità”. Terzo, “favorire una mappatura reale dei bisogni dei propri territori”. La politica è “arte nobile e mistica se va incontro ai poveri e ai deboli, agli scartati in cui si riflette l’immagine di Gesù-Bambino: a chi non trova casa e passa le sue notti in macchina, in stazione o sotto i ponti, a chi, cercando lavoro, è rimasto imprigionato nel mercato delle sostanze stupefacenti, a chi vende il suo corpo sulla strada ad uomini senza scrupoli”. Per mons. Savino, “le ferite economiche, sociali ed esistenziali si aprono o si acutizzano in prossimità del Natale”. “Aumentano fenomeni di avversione aggressiva – prosegue il presule -, di violenza fisica, verbale e mediatica, di odio feroce e dichiarato verso le donne, i poveri, gli immigrati, i disabili” con “l’intento demolitorio delle persone più fragili, più vulnerabili, ridotte a bersagli da colpire e abbattere”. Rispetto a questo, mons. Savino evidenzia come “viviamo una emergenza di umanità”. Riflettendo sull’evidenza che “siamo dinanzi a uno dei punti più bassi dell’elaborazione consapevole della proposta politica”, il vescovo evidenzia che “la politica trova il suo senso e il suo significato e diventa credibile se, partendo dalle ‘periferie umane’, mette al primo posto la promozione della giustizia e dell’uguaglianza rispetto alle stridenti ed evidenti disuguaglianze”.

Polonia: dai Cantori della Stella musica e solidarietà per bambini in Siria e Libano

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 10:27

“I canti natalizi invitano a condividere la gioia dell’incontro con il Salvatore nato a Betlemme”, ha sottolineato don Tomasz Atlas, direttore delle Pontificie opere missionarie in Polonia presentando l’iniziativa dei Cantori della Stella che quest’anno si prodigheranno a favore dei loro coetanei in Sira e Libano in guerra. “I bambini porteranno nelle case che li accoglieranno il simbolo del gesto di pace che esprime anche la prontezza all’aiuto fraterno”, ha spiegato Anna Sobiech, segretaria nazionale della Pontificia opera dell’infanzia missionaria. I Cantori della Stella inizieranno la loro questua il giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, per incontrarsi il 6 gennaio 2018 per la festa dell’Infanzia missionaria nelle parrocchie. L’anno scorso 40mila bambini nelle 40 diocesi polacche hanno contribuito a raccogliere oltre 200mila euro destinati a realizzare 20 progetti in Thailandia. Con altre iniziative lanciate dall’Infanzia missionaria l’anno scorso sono stati aiutati i bambini in Ruanda, Tanzania, Ecuador, Ghana, Malawi, India, Indonesia, Albania, Sri Lanka e Repubblica Democratica del Congo.

Diocesi: Trento, aperta una casa di accoglienza per senza fissa dimora

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 10:11

Una casa di accoglienza per le persone senza fissa dimora è stata inaugurata, ieri, a Trento. La nuova struttura, chiamata “Casa Giuseppe”, è gestita dalla diocesi, attraverso la Fondazione Comunità solidale, e si trova in uno stabile di proprietà di Patrimonio del Trentino. A darne notizia è “Vita Trentina”, organo di informazione diocesano. “Casa Giuseppe” potrà ospitare fino a 13 persone, alle quali si offrirà non solo ospitalità serale e notturna, ma anche “un percorso di accompagnamento che vada oltre l’emergenza”. Per realizzare quest’obiettivo sono ospiti nella struttura anche “homeless peer”: persone che hanno vissuto, o vivono, situazioni di emergenza abitativa, capaci di mettere a disposizione di chi si trova in questa condizione la propria esperienza.

Papa Francesco: promulgazione di decreti della Congregazione delle Cause dei Santi. Riconosciute virtù eroiche card. Wyszyński

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 10:09

Ieri, 18 dicembre, Papa Francesco ha ricevuto in udienza il card. Angelo Amato, refetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’Udienza, informa oggi il Bollettino della Sala Stampa vaticana, il Santo Padre ha autorizzato la medesima Congregazione a promulgare i Decreti riguardanti: il miracolo, attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Giovanni Battista Fouque, sacerdote diocesano, nato a Marsiglia (Francia) il 12 settembre 1851 e ivi morto il 5 dicembre 1926; il miracolo, attribuito all’intercessione del venerabile servo di Dio Tiburzio Arnáiz Muñoz, sacerdote professo della Compagnia di Gesù, fondatore delle Misioneras de las Doctrinas Rurales, nato l’11 agosto 1865 a Valladolid (Spagna) e morto a Málaga (Spagna) il 18 luglio 1926; il miracolo, attribuito all’intercessione della venerabile serva di Dio Maria Carmen Rendiles Martínez, fondatrice dell’Istituto delle Siervas de Jesús de Venezuela, nata a Caracas (Venezuela) l’11 agosto 1903 e ivi morta il 9 maggio 1977; il martirio dei servi di Dio Teodoro Illera Del Olmo (al secolo: Cirillo), sacerdote professo della Congregazione di San Pietro in Vincoli, e 15 compagni, uccisi in odio alla Fede durante la persecuzione religiosa in Spagna nel 1936 e nel 1937; le virtù eroiche del servo di Dio Stefano Wyszyński, cardinale di Santa Romana Chiesa, arcivescovo metropolita di Gniezno e Varsavia, primate di Polonia, nato a Zuzela (Polonia) il 3 agosto 1901 e morto a Varsavia (Polonia) il 28 maggio 1981; le virtù eroiche del servo di Dio Alfonso Barzana, sacerdote professo della Compagnia di Gesù, nato nel 1530 a Belinchón (Spagna) e morto a Cuzco (Perú) il 31 dicembre 1597; le virtù eroiche del servo di Dio Paolo Smolikowski, sacerdote professo della Congregazione della Risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo, nato il 4 febbraio 1849 a Tver (Russia) e morto a Cracovia (Polonia) l’11 settembre 1926; le virtù eroiche del servo di Dio Patrizio Peyton, sacerdote professo della Congregazione di Santa Croce, nato il 9 gennaio 1909 a Carracastle (Irlanda) e morto a San Pedro (Stati Uniti d’America) il 3 giugno 1992; le virtù eroiche della serva di Dio Maria Anna di San Giuseppe (al secolo: Maria Anna de Manzanedo Maldonado), fondatrice dei Monasteri delle Suore Agostiniane Recollette, nata ad Alba de Tormes (Spagna) il 5 agosto 1568 e morta a Madrid (Spagna) il 15 aprile 1638; le virtù eroiche della serva di Dio Luisa Maria Langstroth Figuera De Sousa Vadre Santa Marta Mesquita e Melo (Luiza Andaluz), fondatrice della Congregazione delle Ancelle di Nostra Signora di Fátima, nata il 12 febbraio 1877 a Marvila (Portogallo) e morta a Lisbona (Portogallo) il 20 agosto 1973; le virtù eroiche della Serva di Dio Anna del Salvatore (al secolo: Marianna Orsi), duora professa della Congregazione delle Suore Figlie di Sant’Anna, nata ad Albareto (Italia) il 22 febbraio 1842 e morta a Palermo (Italia) il 7 giugno 1885; le virtù eroiche della serva di Dio Maria Antonia Samá, laica, nata a Sant’Andrea Jonio (Italia) il 2 marzo 1875 e ivi morta il 27 maggio 1953.

Perù: i vescovi su procedura impeachment per il presidente Kuczynski. “Pensare al bene comune, in gioco democrazia e Stato di diritto”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 09:53

“Uno scenario complesso e doloroso”. Così la presidenza della Conferenza episcopale peruviana (Cep) valuta l’attuale situazione politica del Paese, dopo che i principali organi dello Stato – l’Ufficio del procuratore generale, la Corte costituzionale e la presidenza della Repubblica – sono stati coinvolti in interrogatori e indagini. L’attenzione è tutta sul presidente della Repubblica Pedro Pablo Kuczynski: venerdì scorso il Congresso, a larga maggioranza, ha avviato la procedura di impeachment per il capo dello Stato, indagato per corruzione e in particolare per aver ricevuto tangenti dalla multinazionale brasiliana delle costruzioni Odebrecht, nell’ambito di uno scandalo che sta infiammando tutto il continente. A favore della procedura di impeachment hanno votato sia Fuerza Popular, il gruppo di Keiko Fujimori maggioritario in Parlamento (nel 2016 la figlia dell’ex dittatore fu sconfitta da Kuczynski al ballottaggio per poche migliaia di voti), sia il Frente Amplio, il principale gruppo della sinistra.
Nel comunicato di ieri la Cep ribadisce, “in questa ora cruciale che vive la nostra patria, in cui sono in gioco la permanenza dell’ordine democratico e dello Stato di Diritto”, quanto già sostenuto nel mese di novembre: “Ci preoccupano l’indebolimento delle istituzioni e dei poteri dello Stato e la corruzione”. Nel comunicato di ieri i vescovi aggiungono: “La Chiesa difende il valore delle istituzioni e la divisione dei poteri dello Stato. Questa suddivisione è il principio dello Stato di diritto”. La nota prosegue individuando nella corruzione la radice della crisi che vive il Paese: “Tra le deformazioni del sistema democratico, la corruzione politica è una delle più gravi, perché tradisce allo stesso tempo i principi della moralità e le regole della giustizia sociale… La corruzione distorce il ruolo delle istituzioni rappresentative. Ricordiamo alle autorità peruviane il loro dovere di salvaguardare le istituzioni democratiche, rispettando il quadro costituzionale, giuridico e procedurale che ci garantisce tutti. È necessario bloccare ogni indizio di abuso di potere e rispettare l’autonomia e l’equilibrio dei poteri dello Stato”.
Concludono i vescovi: “Invitiamo tutta la classe politica del Paese, e soprattutto il Congresso della Repubblica, a riscoprire la via del dialogo e della prudenza, nella verità e nella giustizia, come insegna Papa Francesco: non un dialogo tra sordi, ma un incontro basato sull’ascolto, che accolga suggerimenti e condivida preoccupazioni, uno scambio reciproco basato sulla fiducia. Quando si tratta del bene del Perù, non dovrebbero governare interessi particolari ma il bene comune della Patria!”.

Diocesi: Padova, settima edizione del “Capodanno Caritas” per i giovani under 35

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 09:36

Si ripeterà anche quest’anno il “Capodanno Caritas”, l’iniziativa che Caritas Padova e Pastorale dei giovani propongono ai giovani dai 18 ai 35 anni per trascorrere un ultimo dell’anno “alternativo”, solidale, fraterno, ricco di proposte e di incontri. Una proposta, giunta alla settima edizione che, si legge in una nota, “negli anni è cresciuta e ha raggiunto anche le 250 presenze”. L’iniziativa coinvolgerà i giovani nell’intera giornata di domenica 31 dicembre. Si inizierà alle 10 con il ritrovo nel seminario minore di Rubano. “La mattinata – prosegue la nota – vedrà un momento di accoglienza, e il tempo per la conoscenza reciproca e la formazione sul senso della proposta e sulle attività del pomeriggio, che si svilupperà come un Capodanno diffuso, in cui piccoli gruppi di volontari animeranno una ventina di realtà del territorio: case di riposo, comunità di accoglienza, centri diurni, comunità residenziali”. Alle 13 ci sarà il pranzo insieme con la formula “porta e offri”, quindi alle 15 prenderanno il via i “blitz-party: divisi in gruppi i giovani andranno ad animare le diverse realtà con attività semplici e coinvolgenti, dalla merenda ai giochi di società, dai canti alla tombola, per regalare sorrisi, momenti di fraternità e divertimento”. Per le 19 è previsto il ritorno nel seminario minore per un momento di condivisione, la Santa Messa, la cena e l’animazione fino alle 24 per il brindisi di avvio del nuovo anno. Chi desidera partecipare deve iscriversi entro il 26 dicembre tramite il sito www.giovanipadova.it/capodanno; ulteriori informazioni su www.caritaspadova.it e www.giovanipadova.it.

Infanzia: Unicef, nel fine settimana sui campi di Lega Pro le “Pigotte Unicef dei calciatori” a sostegno dei “Bambini sperduti”

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 09:18

Venerdì 22 e sabato 23 dicembre, in occasione della 1ª giornata di ritorno del campionato, la Lega Pro lancerà le speciali “Pigotte Unicef dei calciatori”, realizzate a mano per l’occasione da centinaia di volontari dell’Unicef. “Grazie al sostegno della Lega Pro – si legge in una nota – queste speciali Pigotte verranno date in adozione sia in vari stadi dei club di Lega Pro che in quelli di tutta Italia in cui si giocherà la partita, sia durante iniziative promosse dalle diverse società in occasione delle feste natalizie a sostegno del progetto ‘Bambini Sperduti’”. Quest’anno, infatti, “adottando la Pigotta”, la bambola di pezza dell’Unicef, sarà possibile aiutare i “Bambini sperduti”, cioè quei minori colpiti da conflitti, violenza, calamità o povertà alla ricerca di una vita migliore. “Per questa occasione – prosegue la nota ogni società di Lega Pro ha messo a disposizione dei volontari Unicef le divise ufficiali da gara per realizzare le speciali ‘Pigotte dei calciatori’; gli eventi e le iniziative organizzati coinvolgeranno tifosi, famiglie, sponsor e calciatori, creando vere e proprie reti della solidarietà per adottare queste Pigotte e salvare con l’Unicef la vita di tanti bambini”. “Grazie alla Pigotta – conclude la nota – in 18 anni è stato possibile raccogliere oltre 27 milioni di euro e salvare così più di un milione e mezzo di bambini nei Paesi più poveri del mondo”.

Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Gerusalemme, veto Usa a risoluzione Onu. Catalogna, verso le elezioni. Corte costituzionale, sentenza storica su maternità surrogata

Agensir.it - Tue, 2017-12-19 09:00

Gerusalemme. Veto Usa a risoluzione Onu

Gli Stati Uniti hanno bloccato con il veto la risoluzione del Consiglio di sicurezza Onu elaborata dall’Egitto per invalidare la decisione del presidente Donald Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Il testo ha ottenuto 14 voti a favore, aumentando l’isolamento di Washington sulla questione. Il testo non menziona direttamente gli Usa o Trump, ma “esprime il profondo rammarico per le recenti decisioni riguardanti lo status di Gerusalemme”.

Catalogna. Elezioni il 21 dicembre. I sondaggi prevedono un possibile stallo nella formazione del nuovo governo

Il 21 dicembre la Catalogna va alle urne e i sondaggi prevedono un’affluenza record ma un possibile stallo nella formazione del nuovo governo. Emerge la totale spaccatura tra Ciudadanos, schierati per l’unità nazionale, e gli indipendentisti della “Esquerra Republicana”. Inés Arrimadas, leader di Ciudadanos in Catalogna, dice: “Sono convinta che il 21 dicembre potremo lasciarci il processo d’indipendenza alle spalle e cominciare una nuova stagione di riconciliazione per la Catalogna”. Dall’altra parte, Marta Rovira, segretario generale della Sinistra Repubblicana di Catalogna (Erc), sostiene: “Lo Stato spagnolo è allergico alla democrazia, è talmente allergico al fatto che noi mettiamo in pratica la democrazia, ora così come abbiamo fatto il 1° ottobre, che questo altera completamente le regole del gioco”. L’ex presidente del governo catalano Carles Puidgemont conduce la sua campagna da Bruxelles.

Usa. Casa Bianca accusa Corea Nord, è dietro al cyber-attacco Wannacry

Dietro al cyber-attacco “Wannacry”, che ha paralizzato tutto il mondo lo scorso maggio, c’è la Corea del Nord. Ad accusare Pyongyang è la Casa Bianca con Thomas Bossert, consigliere di Donald Trump per la sicurezza interna e l’antiterrorismo. In un editoriale sul Wall Street Journal, Bossert spiega che l’accusa alla Corea del Nord è basata su “prove. Non siamo gli unici a sostenere” la responsabilità di Pyongyang, “altri governi e società private sono d’accordo con noi”.

Usa: treno deragliato, almeno tre morti. Decine di persone in ospedale

Sono almeno tre le persone rimaste uccise nel deragliamento di un treno nello Stato di Washington negli Usa finito su una strada interstatale, coinvolgendo anche automobilisti. Lo riferisce il Seattle Times. La Cnn inoltre, citando fonti ospedaliere, riferisce che 77 persone sono state trasportate in ospedale. Diversi passeggeri sono rimasti intrappolati fra le lamiere del treno.

Sudafrica. Ramaphosa nuovo presidente Anc. Sarà candidato alle elezioni 2019

È Cyril Ramaphosa il nuovo presidente dell’African National Congress (Anc), il partito che fu di Nelson Mandela, al potere in Sudafrica. E in questa veste sarà il candidato presidente alle elezioni del 2019 in sostituzione di Jacob Zuma, al secondo e ultimo mandato. Con 2.446 voti, i delegati dell’Anc hanno decretato la vittoria dell’attuale vice presidente del Sud Africa, Cyril Ramaphosa, contro la candidata concorrente, Nkosazana Dlamini-Zuma, ex moglie di Zuma. Ramaphosa, considerato uno degli uomini d’affari più ricchi del Sudafrica, è un veterano della lotta anti-apartheid e fu leader del potente Num (National Union of Mineworkers), il sindacato dei minatori sudafricani che con i suoi scioperi a metà anni Ottanta mise in seria difficoltà il regime segregazionista bianco.

Corte costituzionale. Maternità surrogata, offesa intollerabile alla donna

Il giudice chiamato a pronunciarsi sull’impugnazione del riconoscimento del figlio naturale concepito con maternità surrogata è sempre tenuto a valutare comparativamente l’interesse alla verità e l’interesse del minore. E anche in caso di silenzio della legge, vanno valutate “le modalità del concepimento” e “la possibilità per il genitore sociale di stabilire, mediante l’adozione in casi particolari, un legame giuridico che garantisca al minore un’adeguata tutela”. Lo afferma una sentenza della Corte costituzionale depositata oggi, di cui è relatore Giuliano Amato. La sentenza aggiunge a queste considerazioni giuridiche anche un determinante giudizio etico sulla surrogazione di maternità, che “offende in modo intollerabile la dignità della donna e mina nel profondo le relazioni umane”.

Strage di Piazza della Loggia. Maurizio Tramonte estradato in Italia dal Portogallo

Maurizio Tramonte, condannato definitivamente all’ergastolo – così come Carlo Maria Maggi – per la strage di Piazza della Loggia, avvenuta a Brescia il 28 maggio 1974, sarà estradato oggi in Italia dal Portogallo, dove è stato rintracciato e arrestato nei mesi scorsi in seguito a indagini del Ros. Scortato dall’Interpol, Tramonte arriverà all’aeroporto di Fiumicino con un volo proveniente da Lisbona.

Scienza. Nella classifica di Nature anche Marica Branchesi, astrofisica italiana

Nella classifica degli studiosi che hanno dato un contributo decisivo alla scienza stilata dalla prestigiosa rivista Nature c’è anche Marica Branchesi, l’astrofisica italiana ricercatrice al Gran Sasso Science Institute (GSSI) che ha partecipato al progetto Virgo. Le viene riconosciuto il merito di avere “captato” le onde gravitazionali: il 17 agosto scorso le antenne dell’interferometro europeo di Pisa e i due rivelatori Ligo (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory, negli Usa) registrano il segnale proveniente dallo scontro di due stelle di neutroni avvenuto 130 milioni di anni fa. Einstein aveva ragione: il fenomeno era stato preannunciato da più di un secolo, con la Teoria della Relatività. Lo studio della nube di oro, platino e uranio sprigionata viene osservata dai radiotelescopi: è un nuovo importante tassello che va ad aggiungersi al complesso mosaico dell’Universo.

Menù ad Accesso Rapido

Accesso rapido

La Parola
Ragazzi
Scie di Luce
Servizi La Stanza
Media
Cattolici  Protestanti  Ortodossi  Ecumenismo  Vita Quotidiana
  • ° Vita Pubblica
  • ° Lui & Lei
  • ° Matrimonio
  • ° Figli
  • ° Ricette
  • ° Viaggi


 Notizie